Maggie Ferraro (fotomodella e attrice)         Napoli 14.2.2017

                         Intervista di Gianfranco Gramola

Una bella fotomodella con una grande passione per il canto. "Fare l’attrice? Comincia a piacermi. Sono auto ironica e mi piace molto scherzare, però al cinema amo recitare ruoli drammatici"

Maggie Ferraro è una fotomodella, attrice e cantante italiana.

Intervista

Tu sei fotomodella. Mi racconti un po’ i tuoi inizi?

Degli amici mi hanno spinta verso la fotografia e poi ho cominciato a lavorare come fotomodella per vari brand e aziende. Non faccio sfilate da modella perché purtroppo mi manca l’altezza.

Prima di fare la fotomodella hai fatto qualche altro lavoro?

Io lavoro come traduttrice di lingua tedesca, poi studio recitazione e lavoro come fotomodella. Ma la mia passione vera è il canto, quindi lavoro anche come cantante.

Il tuo è un nome d’arte?

No! E’ proprio Maggie. E’ un nome che ha scelto mia madre da “Uccelli di rovo”.

Hai anche recitato. Tu ho vista nella serie tv “I bastardi di Pizzofalcone”.

Si! Ho fatto una posa all’inizio della fiction.

Eri sul set con Alessandro Gassman e Carolina Crescentini?

No. Io ho lavorato solo il primo giorno di set e loro purtroppo non c’erano.

Tu preferisci i ruoli comici o drammatici?

Preferisco ruoli sul drammatico, per l'intensità, la profondità e le sensazioni. Mi riescono meglio. Amo essere auto ironica e mi piace molto scherzare, però non sono una brava comica.

Quali sono i tuoi idoli?

Non ne ho uno in particolare. Più che altro mi piace molto Robert De Niro e una Cameron Diaz, mentre in Italia c’è qualche attore a cui mi ispiro, tipo Vittorio Gassman, Monica Vitti … i personaggi di una volta.

I tuoi genitori che futuro speravano per te?

Mio padre sperava che io facessi l’avvocato, mentre mia madre mi ha lasciato sempre fare quello che desideravo. Sono sempre seguito le mie ispirazioni. Come ti dicevo prima, la mia grande passione è il canto. Se potessi sfondare nel canto, sarei molto felice. Ora mi piace molto anche la recitazione.

Le tue ambizioni sono il set o il teatro?

Il teatro non mi piace tanto, anche se la scuola teatrale è molto più importante. Il teatro è molto più pesante. Preferisco il cinema.

Quando non lavori, quali sono i tuoi hobby?

Quando non lavoro mi dedico più che altro a fare lunghe passeggiate, a ballare e a scrivere. Ho la passione per la scrittura. Scrivo testi più che altro legati alla musica. Con il tempo scopro altre passioni nuove. Nelle mie lunghe passeggiate mi piace riflettere e pensare. Sono una che pensa molto. 

Hai un sogno nel cassetto?

Un giorno vorrei avere un’etichetta discografica tutta mia, per poter aiutare chi ha meno possibilità, per chi non ha fondi per arrivare a esprimere il proprio talento.

A proposito di musica, hai visto il Festival di Sanremo?

Si e mi è piaciuto molto, più degli altri anni.

Ti piacerebbe un giorno salire quel palco?

Si, sarebbe un sogno. Per chi non lo è?

A chi vorresti dire “bravo”?

Ai coraggiosi, a chi riesce a realizzare i propri sogni e ad arrivare dove vuole arrivare. A chi non molla.

Un tuo pregio e un tuo difetto?

Il mio difetto è che sono poco paziente e il mio pregio è che sono positiva. Sono una che va d’accordo con tutti e non litigo, però non mi devono stuzzicare, altrimenti divento molto irascibile.

Cosa porteresti con te su un’isola deserta?

Non c’ho mai pensato. Porterei un quaderno per scrivere.