Ombretta Cantarelli (modella e P.R.)   Milano, gennaio 2010  

                                     Intervista di Gianfranco Gramola

Una sportiva, amante di cinema, teatro, musica e soprattutto dell’INTER

  

Ombretta Cantarelli con il marito Gianfranco Jannuzzo

Contatti  ombretta.cantarelli@gmail.com

Sono nata a Milano il 13 luglio ....l'anno è top secret ah ah ah. Segno zodiacale cancro ascendente scorpione. Ho un passato di modella, di sfilate e di foto e poi un periodo di lavoro nell'ufficio stampa di Dolce & Gabbana come addetta alle relazioni pubbliche, con le testate di moda Italia ed estero. Dopo un po’ di anni mi sono stufata della moda e sempre come addetta alle pubbliche relazioni ho cambiato campo e sono “atterrata” in quello della medicina estetica. Attualmente lavoro con il Dott. Arthur Silva Netto, in un bellissimo studio nel cuore di Milano. Sono anche amministratrice della Girgenti Spettacoli che con mio marito Gianfranco Jannuzzo abbiamo fondato qualche anno fa. Il teatro mi affascina molto tant’è che in questo ultimo spettacolo di Jannuzzo “GIRGENTI AMORE MIO” faccio una piccola cosa, cioè presto la mia sagoma di donna danzando. E’ stato molto divertente, anche perché amo molto il teatro.  

Intervista

Com’è iniziata la tua avventura nel mondo della moda, delle sfilate?

E' nata casualmente e per gioco e dalla voglia di poter esprimere la mia femminilità appieno.

Chi sono stati i tuoi maestri?

Nella moda sicuramente Dolce & Gabbana.

Hai mai pensato ad un nome d’arte?

Non ho mai pensato di cambiare il mio nome.

Nella moda esistono le raccomandazioni e i compromessi?

Si, penso proprio di si, come d'altronde in ogni campo.

Perché hai lasciato le sfilate di moda per fare la P.R. di Dolce e Gabbana e ora per il chirurgo estetico, il Dr. Artur Silva Netto?

Forse perché come modella non avevo un interesse primario, mi vedevo molto predisposta a curare le relazioni pubbliche.

Come clienti del Dr. Silva sono la maggior parte gente comune o anche qualche Vip?

Sono sia gente comune che personaggi dello spettacolo....ma non rivelerò il loro nome...ah ah ahahh

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

I miei genitori si preoccupavano solo che prima di affrontare qualsiasi esperienza di lavoro, avessi una base culturale. Poi al di là delle difficoltà che avrei incontrato per inserirmi  nel campo lavorativo, erano fiduciosi, conoscendo la mia tenacia e il mio impegno, lasciandomi sempre libera di decidere il mio futuro.

Che lavoro fanno i tuoi genitori?

Mio padre era un commerciante d'arredamento e mamma la regina della casa!

Qual è stata la tua più gran soddisfazione e una delusione in campo professionale?

La soddisfazione più grande nel campo professionale è quella che mi ha permesso di avere la fortuna di fare un lavoro che mi piace. Delusioni non ne ricordo.

Cos’hai sacrificato per arrivare al successo professionale?

Non credo di aver esaurito ancora tutti i miei obiettivi, sicuramente ho sacrificato parte del mio tempo libero, rubando anche un po’ di tempo ad amici e famiglia.

Sei sposata con un mostro sacro del teatro comico. Come ti ha conquistata Gianfranco Jannuzzo?

Con il suo fascino molto particolare di uomo del sud.

Hai fondato con lui e amministri la Girgenti. Hai mai pensato di fare teatro e quindi di fare coppia, oltre che nella vita, anche sul palco?

Il pensiero mi ha sfiorato più volte, ma credo di essere più brava a fare altre cose, anche se quest'anno nel nuovo spettacolo teatrale di Jannuzzo “GIRGENTI AMORE MIO” mi sono divertita a prestare la mia sagoma di donna danzante.

Hai scritto insieme a tuo marito qualcosa per il teatro?

Qualche spunto glielo do ogni tanto. 

Quali sono i tuoi hobby i tuoi passatempi preferiti, quando non lavori?

La mia grande passione è l'INTER, non perdo una partita, mi piace moltissimo il cinema,la musica ( non potrei vivere senza) e naturalmente il teatro. Pratico anche degli sport: fitness, nuoto ed equitazione.

Fai beneficenza o volontariato?

Quando posso si.

Come sei nella vita di tutti i giorni (con quale filosofia vivi la quotidianità)?

Allegra, disponibile, vitale e cordiale. La mia filosofia della vita è basata sul rispetto delle persone.

Il complimento più bello che hai ricevuto?

Grazie di esistere !

Che rapporto hai con la Fede?

La cosa meravigliosa è che chiunque crede in Dio e veramente lo desidera può avere il dono della fede.

E il tuo rapporto con  il denaro?

Averne molto non è indispensabile...ma toglie tanti mal di testa !!!

Hai un sassolino nella scarpa che vorresti toglierti?

Direi di no, perché sono una persona molto diretta e dico sempre ciò che penso.

Se potessi tornare indietro, rifaresti tutto o cambieresti qualcosa?

Credo che rifarei tutto !!!

Quali sono le tue ambizioni?

Ne ho troppe !!! Ahahahhaah

Un tuo vizio e una tua virtù?

Vado pazza per i dolci. Virtù? Sono paziente.

Quali sono le tue paure?

Vedere soffrire le persone che amo..la guerra...

Hai dei complessi?

Non sono perfetta ... ma non ho complessi.

Quanto ti influenza l’oroscopo nella vita quotidiana?

Non mi influenza, anche se ogni tanto lo sbircio ...mi diverte!

Hai un sogno nel cassetto?

Ne ho tanti, ma proprio tanti !!! Sono una persona intraprendente, pertanto cerco sempre di realizzare le mie idee e progetti.

A chi vorresti dire grazie?

Ai miei genitori, a mio marito e a tutte le persone che credono in me.

Progetti?

Continuare a fare bene il mio lavoro...in totale libertà.

Parliamo un po’ di Roma, Ombretta. Quando sei venuta a Roma la prima volta e in quale occasione?

Sono trascorsi alcuni anni, ma ricordo ancora perfettamente la prima volta in cui venni a Roma, in occasione di una sfilata in piazza di Spagna. L’impatto? La sensazione che ho avuto è quella di essere in una città molto affascinante per la sua storia.

Hai abitato a Roma?

Si! Ho casa.

Attualmente com’è il tuo rapporto  con Roma?

Mi basta dire che Roma è una delle città italiane che preferisco, vengo spesso ed ogni volta è un'emozione fantastica. Adoro l'arte e Roma ne è piena!

C’è un angolino romano che ami particolarmente?

Ogni volta mi piace scoprire posti nuovi di questa città, ma non rinuncio mai ad ammirare la Fontana di Trevi o passeggiare dalle parti di piazza Navona.

Cosa provi nel tornare a Roma dopo una lunga assenza?

Provo la sensazione di essere a casa e in vacanza.

Cosa ti manca di Roma quando sei lontana per lavoro?

Il calore della gente e l'aria romana. I romani li trovo simpatici...mangiano troppo !!! Ahahaah

Qual è il fascino di Roma?

Roma è bella, colorata, viva e piena di cultura!

Cosa ti dà più fastidio di Roma?

Il traffico. Ma questo è un problema di tutte le grandi città.

In quale Roma del passato ti sarebbe piaciuto vivere e nelle vesti di chi?

Nella Roma imperiale ... sarei stata una perfetta Imperatrice...

Come vivi la Roma by Night?

Non amo molto i locali notturni, preferisco una bella cena con gli amici. Appena posso scappo a mangiare dal mio amico Salvatore, ai "DUE LADRONI". Adoro la sua cucina.

Nei momenti liberi in quale zona di Roma ami rifugiarti?

Nel cuore di Roma, dove ho una casa bellissima!!!