Alexia Mell (attrice - cantante)      Roma  6.2.2011

                            Intervista di Gianfranco Gramola

Una rumena che ha fatto fortuna e ha trovato il successo in Italia

 

Il suo sito ufficiale è www.alexiamell.com  e la sua e-mail info@alexiamell.com   

Alexia Mell è nata a Bucarest nell’agosto 1981, sotto il segno del Leone.

Curriculum

Modella per servizi fotografici pubblicati sulle migliori riviste nazionali;
- Modella per la pittrice Jenny Seville;
- Ballerina;
- Attrice per film e spots televisivi in onda su emittenti nazionali e satellitari;
- Testimonial della sezione “Glamour” del portale di telefonia mobile Tre;
- Madrina LOTUS Meetig Tour- "Le perle del tirreno"-2010;
- Madrina per il concorso automodellismo"Trofeo Cantalice RC 1 / 8 GT”-2010;
- Protagonista dei calendari: Playgirl 2005; Playmen 2006; 2007; 2008; 2009;2010;2011;
- ospite in varie trasmissioni televisive (Rai Uno,Rai Due,Canale 5,Italia 1, Rete 4, T9, TeleRoma 56, Sky, il circuito Cinquestelle, 7 Gold);
- ospite in varie trasmissioni radiofoniche (Radio KissKiss, Radio Roma, Radio CDR,Radio Bella Monella,Radio Birikina, Radio RCV);
-attrice: Rai Uno "Le cose che restano";
-“Rome” coprodotto da HBO, BBC e Rai Fiction;

-attrice principale nel thriller "Only4u";
- cantante: rivisitazione "Je t’aime…moi non plus"; single "The Other Side"

Ha detto

- A Bucarest, a 18 anni mi sono iscritta ad un corso universitario di management e l’anno successivo avevo già aperto una società che si occupava di computer e web-chat.

- Una donna si sente realizzata quando diventa mamma. Un figlio mi darebbe equilibrio.

- Mi piace la cucina tradizionale italiana ma anche quella romena. Sono innamorata della pasta italiana, dei frutti di mare. Vado pazza per la colazione all’italiana: cornetto e cappuccino.

- Sono favorevole all’apertura delle case chiuse.

- Mi piace essere una donna indipendente e realizzare i miei sogni.

- Io adoro tutto quello che ruota intorno al fetish…amo le scarpe con i tacchi, i corsetti, gli stivali, le calze… Nei miei spettacoli, così come per i servizi fotografici, mi diverto ad usare lingerie sexy e sofisticate…ma anche per andare a fare la spesa…

Curiosità

- Ha abitato a Rieti per lavoro e adesso vive a Roma

- Parla correttamente (oltre al rumeno, la sua madre lingua) l'italiano ed inglese.

- E’ appassionata di belle macchine. Ha avuto un Porsche cabrio (di cui ero innamorata) e attualmente ha una Maserati Gransport rossa.

- Il suo colore preferito per l’intimo è il rosso… il colore della passione.

- Quando era studentessa, Alexia Mell, non saltava mai una lezione (zero in tredici anni) e per le insegnanti era sempre la migliore. Un futuro da donna-manager, nel campo dell’informatica, questo era il suo sogno, ma poi è arrivata la svolta, la vocazione per l’esibizionismo e il sogno di sfondare nel mondo dello spettacolo.

Intervista

Com’è nata la passione per lo spettacolo, chi te l'ha trasmessa?

Da piccola mi piaceva cantare, ballare, essere sempre al centro dell’attenzione. Queste mie passioni mi hanno aiutato a cominciare.  

Come ricordi il tuo debutto?

Avevo già iniziato da ragazzina a sfilare in vari concorsi di bellezza nel  mio paese natale. Venuta in Italia, ho  avuto presto  la possibilità  d’iniziare a lavorare in un  mondo diverso, quello  dello spettacolo. Il mio debutto è stato del tutto casuale, l’ho affrontato con la massima naturalezza in quanto pur essendo una timida,  al contatto con il pubblico riesco facilmente a trasmettere me stessa.

Prima di lavorare nello spettacolo, che altri lavori hai fatto?

In Romania avevo iniziato ad occuparmi di business, sia su internet che nel mondo della cosmesi.

Ho letto che oltre a spettacoli, tu canti, fai calendari, show girl, ecc... Chi sono stati i tuoi maestri, i tuoi idoli?

Gli artisti che hanno fato la storia del mondo dello spettacolo e che hanno avuto il coraggio di affrontare questo campo infinito. Il mio idolo? Madonna. Una donna che ha saputo esprimere al meglio il suo valore artistico.

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

Come tutti i genitori sognavano un futuro sicuro per me... io invece sognavo di fare l’avvocato.

Che lavoro fanno i tuoi genitori?

I miei genitori hanno un’impresa di costruzioni in Romania.  

Sei fidanzata?

Sono single.

Qual'è stato l’incontro che ti ha cambiato la vita?

Quando sono venuta in Italia ho conosciuto una persona che faceva parte del mondo dello spettacolo. Lui mi ha dato gli stimoli e la possibilità di fare i primi spot in televisione per farmi conoscere. Da li è cominciato tutto…

Qual'è stata la tua più gran soddisfazione nel campo artistico?

La mia più grande soddisfazione è quella di essere riuscita a far parte di questo mondo così complesso e nello stesso tempo affascinante.

E delusione?

Le delusioni fanno parte della vita e spesso sono uno stimolo per migliorare…

Quando si parla di spettacoli sexy si parla anche di porno. Cosa ne pensi?

Sono due campi diversi.... l'erotismo fa sognare, il porno è una rappresentazione del sesso. Comunque penso che la cosa più importante è non finire nella volgarità...

Hai mai accettato compromessi?

No!

Tu sei naturale o rifatta?

Sono del tutto naturale e mi sento fortunata! Non sono contraria alla chirurgia plastica e ammiro le persone che vogliono migliorare il loro aspetto fisico. L’importante è che non si esageri. Verrà probabilmente il momento in cui anche io dovrò aiutarmi con la chirurgia estetica. Speriamo più tardi possibile.

C’è mai stato uno spasimante o fans troppo focoso? Ricordo che a Eva Henger un ammiratore ha bruciato l’appartamento.

Qualche matto in giro c’è sempre… A me non è successo niente di così esagerato come alla Henger.  

Cosa hai sacrificato per arrivare al successo?

Se ci penso mi rendo conto che forse a qualcosa ho dovuto rinunciare. Soprattutto nella vita privata anche se in effetti sono riuscita sempre a fare ciò che mi piaceva.

Una collega che stimi molto?

Stimo tutte quelle che sono riuscite ad avere il meglio nella loro professione.

Che consigli daresti ad una ragazza che vuole imitarti professionalmente?

Di credere sempre in se stessa e di essere costante nella scalata al successo e soprattutto di vedere tutto come un gioco, senza assilli.

La più trasgressione delle tue trasgressioni?

Mangiare pane e marmellata…

Quali sono i tuoi tabù?

Non ho tabù, ho leggi morali. Mi piacerebbe che nel mondo ci fosse più buon senso, più decenza, e soprattutto più rispetto per il prossimo.

Hai mai fatto delle scelte in cui dopo ti sei pentito?

Pentita no, però mi è capitato di fare scelte sbagliate. Gli errori comunque fanno parte del gioco e aiutano a crescere, ad affrontare meglio le difficoltà che la vita ci riserva.

Hai un sassolino nella scarpa che vorresti toglierti?

No, cerco sempre di andare avanti per migliorare me stessa... tanti sassolini che vorrei togliermi, però non ho fretta. Piano piano ci riuscirò.

Un domani come vorresti essere ricordata?

Come una persona che ha cercato sempre di essere se stessa, che ha amato il suo lavoro e che soprattutto ha saputo regalare un sorriso.

Qual'è la chiave del tuo successo e come vivi il successo?

Credo che non ci sia una chiave. Devo ringraziare Dio per quello che mi ha dato e il pubblico per il calore che mi riserva sempre. Cerco di vivere tutto questo con la massima semplicità e naturalezza.

Un tuo sogno nel cassetto?

Al livello professionale, quello di dare il meglio e di avere sempre forza per regalare al pubblico grosse emozioni. Nel privato… va bene cosi

Progetti?

Ho dei progetti. Per il momento preferisco non parlarne. Un po’ di scaramanzia ci vuole sempre...

Quali sono i tuoi hobby quando non lavori?

Potrei dire che amo andare a cavallo, uscire in barca, ma ti dirò invece solo che il mio più grande hobby è il mio lavoro.

Qual'è il tuo punto debole?

L’ingenuità. Spesso credo troppo alle persone.

Quando la prima cotta? E l’ultima?

Prima cotta a 18 anni. L’ultima…speriamo che non ci sia mai un ultima…

Sei gelosa?

Sono gelosissima, anche se cerco di non farlo mai capire.

La cosa più cattiva che hanno detto o scritto su di te?

Più che cattiva, buffa. Hanno scritto che sono stata arrestata in seguito ad uno spettacolo.

Il complimento più bello che hai ricevuto?

Eh… Sono tanti …

Che rapporto hai con la Fede?

Credo in Dio, ma sono portata a non credere molto alle istituzioni.

Cosa ne pensi della battaglia contro il fumo?

Penso che sia giusto combattere il fumo anche se penso che non si fa abbastanza, in quanto ci sono troppi interessi.

Chi porteresti con te su un’isola deserta?

Tutti quelli che mi fanno stare bene.

Il regalo più bello che hai ricevuto e da chi?

Ho ancora un crocifisso che mi ha dato un ragazzo quando sono partita per venire in Italia... é una cosa a cui tengo molto, perché è stata fatta con il cuore.

Tatuaggi e piercing, contraria o favorevole? Ne hai?

Mi piace vederli agli altri, ma non su me stessa.

A chi vorresti dire grazie?

A Dio e a tutti coloro che hanno creduto e credono in me.

A chi vorresti dire scusa?

Ogni giorno dobbiamo chiedere scusa a qualcuno... Però, prima dobbiamo cominciare con noi …