Laura Barriales (show girl e modella)       Roma 25.11.2010

                                   Intervista di Gianfranco Gramola

La stupenda e solare modella spagnola che ama l’Italia e si definisce un “maschiaccio” 

La presentatrice e showgirl spagnola Laura Barriales, nata a Leon in Pastiglia, il 18 settembre del 1982, ha esordito giovanissima nel mondo della moda, sfilando come modella di lingerie e recitando in diversi spot pubblicitari. Grazie alla sua bellezza viene notata da Carlo Conti che la vuole come valletta per la trasmissione “I Raccomandati” in onda su Raiuno. Le esperienze televisive si susseguono e portano Laura a condurre prima insieme a Daniele Interrante il programma musicale CD Live estate e poi Shake It su Sky Show. Nel 2007 ritroviamo la Barriales su Italia1, prima con Matineè al fianco di Rossella Brascia e Giampiero Ingrassia, poi in compagnia del duo comico Ale e Franz nello show Buona la prima: Laura interpretando se stessa in chiave comica, ha dimostrato di essere dotata di ironia e simpatia, doti essenziali per essere amata dal pubblico televisivo. Lo scorso anno è stata la valletta del programma sportivo Controcampo su Rete 4, affiancando Alberto Brandi, mentre nel 2009 ha affiancato Nicola Savino in Scorie, programma comico. Attualmente la troviamo al fianco di Amadeus nel programma “Mezzogiorno in famiglia”, in onda il sabato e la domenica su Raidue. Il prossimo anno Laura esordirà come attrice nella fiction  “Capri 3”. La vita sentimentale della Barriales al momento è stabile: dopo essere stata a lungo fidanzata con il calciatore Filippo Inzaghi, Laura sembra voler stare un po’ da sola, dedicandosi completamente al lavoro.

Ha detto

- Sono un’ante - seduttrice. Con gli uomini sono un maschiaccio. Per questo piaccio molto anche alle donne.

- Spero di far divertire il pubblico femminile e diventare un volto riconoscibile per il pubblico. Reality? Me li hanno proposti ma ho rifiutato.

- Non mi piacciono le mie mani, sono invece orgogliosa del mio sorriso.

- Le emozioni bisogna viverle tutto l’anno e il consiglio vale anche per me che ho il freno a mano. Non riesco a lasciarmi andare per vivere le mie emozioni.

- A me piacciono le trasmissioni comiche, come facevo a “Scorie” con Nicola Savino, perché mi divertivo un sacco. Facevo la tamarra e la gara dei rutti con i camionisti. Io sono un po’ così e il fatto che Michele Guardì mi abbia scelto per questa trasmissione è incredibile. Significa che riesco anche a fare un po’ di intrattenimento.

Curiosità

- E’ appassionata di astrologia.

- Ha prestato il suo volto per la pubblicità del zucchero Eridania (con Vittorio Sgarbi ), Vodafone, Nolita e Campari.

- Nella Moda ha sfilato per Valentino, Max Mara, Enrico Coveri, Marella, La Perla e Mariella Burani.

- Il suo modello di riferimento è la conterranea Vanessa Incontrada.

Le dieci regole (o consigli ) che la mamma ha dato a Laura Barriales:

Non fidarti di nessuno - Il male può arrivare anche con un abito elegante - Mangia regolarmente - Ricordati che sei in viaggio per lavorare e non per andare a feste - Non bere nulla che ti viene passato da altre persone - Se qualcosa va male ringrazia comunque Dio per tutte le cose che stai vivendo - Se hai dubbi su come comportanti, pensa a che cosa ti consiglieremmo io e tuo padre - Porta sempre con te passaporto e carta d’identità - Stai in compagnia di ragazze che non parlano lo spagnolo, così  impari nuove lingue - Non piangere, e su con la vita!

Intervista

Com’è iniziata la tua avventura nel mondo della Tv?

Ho iniziato facendo la modella e con le sfilate. In una sfilata ogni modella interpretava una grande attrice. Io facevo Sofia Loren. A quella sfilata come spettatrice c’era Simona Ventura. Lei mi ha notata e dopo la sfilata è venuta a cercarmi nella mia agenzia, chiedendomi se volevo andare nel suo programma “Quelli che il calcio”. E da lì è partita la mia avventura nel mondo della televisione.

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te, Laura?

Non questo. Per loro andavo bene che facessi la modella. Ora però hanno cambiato idea e vedendomi in Tv sono felici ugualmente. Pensa che da piccola sognavo di fare o la pasticcera o la cassiera di supermercato ( risata ).

Che lavoro fanno i tuoi genitori?

Mia madre lavora nella Croce Rossa e mio papà fa il commercialista.

Il complimento più bello che hai ricevuto?

Che non perdo mai la spontaneità e la solarità e che sono molto sincera. Fin troppo sincera.

E la cattiveria che ti ha dato fastidio?

Che dovrei pensare prima di parlare, perché per colpa della mia troppa sincerità, a volte dico delle cose che non dovrei dire. Come l’altro giorno che ho detto che la Tv offende le donne. E’ successo un putiferio. Critiche di qua, critiche di là. Mi hanno rimproverato dicendomi che dovrei essere più diplomatica.

Quando non lavori, quali sono i tuoi hobby?

Amo giocare a tennis e soprattutto sciare. Quando posso vado a sciare a Courmayer oppure in Spagna. Anche lì ci sono delle belle piste.

Hai mai fatto delle gaffe?

Chi non ne ha fatte? Non me ne viene in mente una. Comunque amo prendere in giro e prendermi in giro. Quindi ogni gaffe e papera che faccio, si trasforma in una presa in giro da parte dei miei colleghi. Non me la prendo anzi, mi diverto molto. Con il mio amico Amadeus e anche con Nicola Savino, quando ho lavorato con lui, gli ho sempre detto:”Dai, attaccami, mi piace troppo, punzecchiami” ( risata ). E ci prendiamo in giro a vicenda. Che forza…

Un tuo pregio e un tuo difetto?

Pregi non so che dirti, perché non voglio lodarmi troppo, mentre il difetto è quello che ti ho detto prima, cioè sono troppo sincera, non so dire bugie e non so stare zitta quando dovrei.

Qual’è il tuo sogno nel cassetto?

Fare la mamma. Farmi una famiglia, come quella dei miei genitori, che è meravigliosa.

Progetti?

Adesso sto facendo “Mezzogiorno in famiglia” fino a giugno, di sabato e la domenica con Amadeus e Sergio Friscia. Poi è uscito un film dove recito anch’io, che è “Maschi contro femmine”, di Fausto Brizzi. Poi ho tanti progetti in Spagna.

Parliamo di Roma. Quando sei venuta nella Città Eterna la prima volta?

La prima volta ci sono venuta per la sfilata di moda a piazza di Spagna. Era una ragazzina di 18 anni. Sfilavo per Valentino e ricordo molto bene la scalinata di Trinità dei Monti. Una scenografia meravigliosa. Il posto giusto per una sfilata. A Roma ci sono rimasta un mese, tra casting e prove, poi mi hanno raggiunto i miei genitori e abbiamo fatto i turisti e abbiamo visitato tutta Roma. Chi l’avrebbe mai detto che poi avrei vissuto a Roma?  E’ una città che mi piace tantissimo e penso che sia unica nel mondo.

Come ti sei trovata con i romani?

Molto bene. Sono molto accoglienti, spiritosi e hanno sempre una battuta su ogni cosa. Non sono capaci di stare seri ( risata ).

I romani oltre che per le battute, sono famosi anche per i complimenti un po’ coloriti verso le belle ragazze. A te cosa dicono?

A bbona!  ( risata )

C’è un angolo di Roma che ami?

Mi piace molto la parte dietro piazza Venezia, dietro il Vittoriano.

Il Campidoglio.

Si! Il Campidoglio e dietro ancora le rovine dell’antica Roma, il Palatino. E’ un posto magico. Poi amo molto i Castelli Romani, dove vedi tutta Roma.

Ti piace la cucina romana?

Molto! Adoro i carciofi alla romana, oltre alla matriciana e la carbonara. Sono piatti molto saporiti, però buoni.

Come vivi la Roma by Night?

Non sono mai uscita la sera. Poi lavorando la mattina presto del sabato e della domenica, la sera devo andare a dormire presto. Il resto della settimana il by night lo passo a casa. Poi devo studiare le domande dei quiz e prepararmi per bene per la trasmissione. Quindi passo le sere in albergo a studiare. Vivo Roma più di giorno, perché amo passeggiare con le amiche e visitare posti nuovi.

In quale zone di Roma hai vissuto?

Ho sempre vissuto in alberghi. Ora sto in un hotel vicino a San Pietro, però adesso ne ho preso uno sull’Aurelia Antica, perché lì c’è il tennis, la piscina e tanti relax per rilassarmi un po’.