Elisabetta Pellini (attrice)       Roma 2.5.2012

                            Intervista di Gianfranco Gramola

Una attrice brillante, che ama lo sport, la musica e viaggiare. “Sono alla continua ricerca della felicità – spiega Elisabetta - ma godo quando la vivo e sono serena con me stessa, soddisfatta del mio lavoro e con un uomo accanto che ti capisce, sostiene e ti rispetta.

 

Il suo sito ufficiale è www.elisabettapellini.com per contatti rivolgersi a Caterina Marletta katymarletta@hotmail.com  

Elisabetta Pellini é nata a Lugano (Svizzera), il 6 aprile del 1974, ma è di nazionalita' italiana. Si puo' considerare figlia d'arte, poiche' suo padre Oreste Pellini negli anni '60 gira come regista - con i fratelli Castiglione e Guido Guerrasio, prodotto da Grimaldi - due documentari sull'africa nera del Camerun che diventerano dei cult: 'Africa segreta’ e ‘Africa ama'. Il cugino del padre e relativo figlio, sono due importanti scultori del '900, Eros ed Eugenio Pellini, che vivono e hanno Studio a Marchirolo (va), paese dove Elisabetta e'cresciuta con la possibilita' di respirare l'aria artistica. Fin dall'eta' di 5 anni studia danza classica nella migliore scuola di danza di Varese 'Le feur dans la dance'. Ogni anno venivano organizzati spettacoli di danza classica al teatro Impero di Varese, e in quelle occasioni Elisabetta ha avuto modo di provare le emozioni del teatro,lo scricchiolio delle assi del palcoscenico,il magico sipario che si apre e gli applausi finali. Ha studiato per i tre anni di scuola media in un collegio' Rosetum' interna, gestito da suore di Sacro cuore a Besozzo, (Va),dove ha continuato a fare teatro indipendente a livello scolastico. Poi ha studiato ragioneria e ha iniziato l'Universita' di giurisprudenza a Milano in Cattolica. Non si laurea perchè nel '95 inizia a lavorare come modella per l'agenzia di moda ‘Riccardo Gay’di Milano. Sempre' nel '95 partecipa e si classifica seconda al concorso 'BELLISSIMA' trasmesso da canale 5. Dopo il concorso comincera' a lavorare come presentatrice per alcuni programmi televisivi: ‘Junior Tv’, ‘Tg Rosa’, ‘Tira e Molla’ (canale 5),’Qui stadio a voi studio’ e partecipera' come attrice in alcuni sketch con Aldo Giovanni e Giacomo per ‘Mai dire goal’. Nel '98 il regista Neri Parenti la chiama per il film ‘Cucciolo' così Elisabetta si trasferisce a Roma dedicandosi a tempo pieno al lavoro e studio di attrice. Studia tecnica, movimento e dizione con Annabella Cerliani; frequenta seminari di metodo Strasberg con Ilsa Prestinari, e segue lezioni di canto con Francesca Romano, oltre a studiare bionergia e rilassamento con Maddalena Fallagario. Nel'99 Elisabetta lavora con Carlo Vanzina nel film 'Il cielo in una stanza' e sempre lo stesso anno ha un piccolo ruolo del film 'Denti' di Gabriele Salvatores. Succesivamente lavorera' con A.De Robilant in 'Per sempre' e l'anno dopo girera' con Mario Rellini il film 'Balletto di guerra'. Elisabetta comincera' anche a lavorare in importanti fiction Rai e Mediaset come: ‘Incantesimo 5’, ‘Maresciallo Rocca 3’, ‘Compagni di Scuola’, ‘Medico in Famiglia’, ‘L'ispettore Giusti’, ‘Elisa di Rivombrosa 2’, ‘L'amore Spezzato’, ‘Questa e' la mia Terra, Distretto di Polizia 7’... Ha anche girato importanti spot publicitari con noti registi italiani (Cristina Comencini, Alessandro D'alatri, Ferzan Ozpetek) e stranieri (Kinka Uscher). Nel 2005 Elisabetta Pellini ha girato il film “Non prendere impegni stasera” di Gialnuca Tavarelli, presentato a Venezia fuori concorso. In prossima uscita per la televisione la vedremo nella fiction 'Giro di vite' della regia di Marco Serafini e nel primo episodio 'Il commissario de Luca' regia di A. Frazzi. Nel 2008 per il Cinema ha partecipato alle riprese dell'ultimo film di Ferzan Ozpetek 'Un giorno perfetto' interpretando un piccolo ma significativo personaggio. Il film uscirà il prossimo autunno. (biografia tratta dal sito ufficiale)

Curriculum artistico  

Cinema

2010 Cara ti amo - 2010 Il cantico della Maddalena - 2009 I fiori di Kirkuk - 2007 Un giorno perfetto -  2005 Non prendere impegni stasera - 2004 Balletto di guerra  - 2003 Per sempre - 2001 Non sono io - 2001 Amici Ahrarara - 2000 Denti - 1999 Il cielo in una stanza - 1998 Cucciolo.

Film per la tv – serial

2011 Il paese delle piccole piogge - 2011 Le tre rose di Eva - 2011 Souvenir - 2010 Amore e vendetta - 2010 Il restauratore - 2009 Le cose che restano - 2009 Capri 3 -  2009 Piloti - 2009 Un coccodrillo per amico - 2008 Rex - 2007 Il commissario De Luca - 2007 Distretto di polizia 7 - 2007 Medico in famiglia 5 - 2006 I mille - 2005 Senza via di uscita - 2005 Questa è la mia terra - 2005 Elisa di Rivombrosa 2  - 2005 Ciclone in famiglia 2 - 2003 25° Ora - 2002 Incantesimo 5 - 2001 Compagni di scuola - 2000 Per amore, per vendetta - 2000 Il maresciallo Rocca 3 - 2000 Una donna per amico - 1999 Ispettore Giusti.

Spot pubblicitari

2007 Volvo XV70 - 2006 Nestea - 2005 Carte D’Or - 2004 Poste italiane 

Cortometraggi

2011 Festa di compleanno - 2007 Pillole di bisogni - 2005 La dichiarazione - 2005 Rock No War - 1997 Un giorno qualsiasi.

Ha detto

- Sono Elisabetta Pellini e ho altri quattro secondi nomi: Margherita, Antonietta, Susanna, Beatrice.

- Ho lavorato con tanti registi, tra cui Cristina Comencini in Poste Italiane, Salvatores nel film Denti, Ferzan Ozpetec nello spot Cart d’or e poi nel film “Un giorno perfetto”, Alessandro D’alatri nello spot Nestea…tutti grandissimi registi Italiani, con cui mi sono trovata benissimo e spero di lavorare ancora.

- Amo la moda, amo creare la mia moda, il mio stile. Mi piace mischiare e ricercare i vestiti. Non mi faccio condizionare dalla moda. A volte li modifico e realizzo un abito introvabile. A volte faccio dei grandi pasticci e butto via il vestito.

Curiosità

- Ama recitare, cantare (ha anche inciso una canzone 'TU SEI' per la compilation CAFFE' LONGE PROJECT), dipingere a olio o tempera, scrivere, leggere, viaggiare e conoscere il mondo e le diverse popolazioni, culture ed etnie.

- Gli sport praticati da Elisabetta sono: sci, wind surf, nuoto, danza, pattini a rotelle.

- I viaggi che ricorda con molto piacere sono quelli in Messico, Marocco, Seychelles-La Digue, Malesia, Islanda, Turchia e Spagna.

- La musica preferita: Mercedes Sousa,Cesaria Evora, U2, Pink Floyd, De Andre', Mina, Califano,Nada, Patti Pravo, Loredana Berte’,Bebe, Amy Winehouse, Vasco, Erica Badu,Almamegratta,Bob Marley,Peter Tosh,Ska-p,Aretha Franklin,Ben Harper,Leonard Cohen,....

- I suoi registi preferiti sono Cubrik, Chabrol, Truffaut, Antonioni, Iñarritu, Salvatores, Garrone, Ozpetek...

Intervista

Com’è nata la passione per lo spettacolo, chi te l’ha trasmessa?

Avevo 5 anni e ho fatto il mio primo saggio di danza classica al teatro di Varese. Il  palco, la musica, l’adrenalina...lì ho capito che volevo fare l’attrice! Poi sono andata a studiare in collegio, esclusivamente femminile e ho fatto teatro indipendente all’università. A Milano mi hanno fermata e mi hanno chiesto se volevo entrare in una agenzia di modelle e pubblicità. Poi è arrivato il concorso di Bellissima nel 95, Mai dire goal, il Tg rosa, la conduzione di Tira e molla e la chiamata del cinema a Roma con Neri Parenti (Il cucciolo) e Carlo Vanzina (Il cielo in una stanza), poi la fiction e man mano che lavoravo, amavo sempre di più Roma. Lì ho deciso di cambiare vita. Mi sono trasferita a Roma, ho iniziato a studiare recitazione, dizione con Annabella Cerliani (consigliata da Gigi Proietti nella fiction il maresciallo Rocca 3) e Ilsa Prestinari per il metodo, movimento, bionergetica e canto, fonetica...e più  lavoro, più approfondisco i miei studi.

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

Mio padre Oreste Pellini prima di sposarsi ha fatto due documentari assieme ai fratelli Castiglioni (Africa Ama e Africa segreta). Furono un successo.. Lui amava il cinema e l’arte...purtroppo é morto nel 99, quando mi ero appena trasferita a Roma e forse questo brutto evento mi ha dato il coraggio di continuare il mio sogno. Mia madre e la mia famiglia mi seguono e sono felici se mi vedono serena. mi hanno dato la certezza nella vita che se ho bisogno di loro... ci sono e questo é importante!

Hai fratelli o sorelle?

Ho un fratello più grande di 5 anni, Andrea, che fa l’architetto.

Qual'è stata la tua più gran soddisfazione nel campo artistico?

La più più grande soddisfazione é quando supero una prova e quello che faccio é fatto bene. Sento che é passata l’emozione che ricercavo.

Hai dei rimpianti?

Non ho rimpianti particolari, se non aver rifiutato una parte molto importante per un film. Ma era un periodo particolare e ho pensato che fosse meglio cosi. E’ stato più  faticoso, ma sono soddisfatta di tutto, anche della fatica!

La popolarità crea più vantaggi o fastidi?

Non mi sento popolare e vivo in modo semplice girando a piedi o in bicicletta per Roma. Non ho vissuto vantaggi o svantaggi se non il riscontro della gente che non conosco che mi riconosce e esprime la sua opinione, sempre ben accetta, anche se critica. Il confronto, la discussione é crescita!

Avevi degli idoli da ragazza?

Avevo l’idolo di Monica Vitti, di Mariangela Melato, di Grace Kelly...icone di bellezza, carisma e bravura. Al Pacino, Robert De Niro...bravissimi. Ho studiato movimenti e sguardi, ipnotizzata dal loro carisma.

Cos’è per te la felicità?

Sono alla continua ricerca della felicità, ma godo quando la vivo e sono serena con me stessa, soddisfatta del mio lavoro e con un uomo accanto che ti  capisce, sostiene,  rispetta. Questo credo possa essere la felicità...ma non esisterebbe la felicità se non ci fosse lo sconforto. La gioia o il dolore vanno vissuti e metabolizzati, compresi e accettati. L’importante é non stare nello “stallo” o nell’attesa, nell’indecisione.

Qual'è il tuo motto?

Non ho motti.

Cosa non sopporti?

Odio e non sopporto le bugie.

Che rapporto hai con la Fede?

La fede nella vita e importante, dà stabilità e equilibrio.

Quando hai avuto la prima cotta?

Ho avuto diversi amori platonici...ma il primo vero “Amore” a 26 anni.

Hai dei complessi?

Ho diversi complessi e sono insicura, ma cerco di combattere queste paure.

A chi vorresti dire grazie?

Vorrei dire grazie a tutti quelli che mi sono vicini, amiche, amici, famiglia e a chi ha creduto in me dandomi la possibilità di fare questo lavoro meraviglioso!

Parliamo di Roma. Quando sei arrivata nella capitale?

Sono arrivata a Roma nel 98 per la conduzione di Tira e molla. Poi ho fatto una fiction di Sergio Martino con Enrico Montesano e nel 1999 ho deciso di trasferirmi nella Città Eterna.

Quali sono state le tue abitazioni romane?

La mia prima abitazione è stata in via della Vite, la seconda casa nel quartiere San Lorenzo, poi all’Ardeatina, poi nel quartiere Prati, ossia vicino al Vaticano e ora sto nella micia Trastevere.

In poche righe mi racconti com’è il tuo rapporto con Roma?

Amo Roma, sono tifosa della A.S.Roma, amo la cucina romana e ho imparato a cucinare la pasta cacio e pepe, la gricia, il pollo con i peperoni. Sono innamorata della luce di Roma, delle case, del centro, della campagna, delle fughe che faccio al mare d’inverno o d’estate quando fa caldo... E’ una delle città più belle al mondo. Ho  viaggiato tanto ma credo che Roma sia unica, infatti io ho deciso di stare qui, di viverci. Anche se sono zingara e non si sa mai, ma sicuramente resterà sempre nel mio cuore.