Giacomo Celentano (scrittore e cantautore)          Andalo (TN) 14.9.2017

                                         Intervista di Gianfranco Gramola

E’ figlio del cantante Adriano Celentano e di Claudia Mori. “Ogni canzone che scrivo, la faccio ascoltare sempre ai miei genitori, perché accetto volentieri un loro consiglio. Un domani vorrei essere ricordato come un discepolo di Cristo”

L'ultimo libro di Giacomo Celentano

Il suo sito ufficiale è www.giacomocelentano.it e per contattare l’artista, il suo produttore è Pio Del Duca e. mail stampapdd@libero.it

Giacomo Celentano è nato nel 1966, unico figlio maschio, è il secondogenito di Adriano Celentano e Claudia Mori. Diplomato al liceo scientifico alla scuola S. Agostino di Milano, all’età di ventitré anni Giacomo Celentano ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo seguendo le orme di suo padre. In collaborazione con Mario Lavezzi, nasce il primo album intitolato "Dentro il bosco". Nel 1998 lavora come autore e attore radiofonico per Radio Rai2  e nel 1999 comincia a scrivere le canzoni del nuovo lavoro discografico. Nel 2000 lavora alle canzoni del suo nuovo minialbum You and Me che uscirà nel 2002 come Q-Disc. Nella primavera del 2001 esce il primo singolo Tra Noi. Nel 2002 partecipa al 52° Festival di Sanremo nella sezione giovani, con il brano You and Me. Dall’ottobre 2008 Giacomo lavora per la Ballandi Entertainmet S. p. A. nella redazione e nella produzione di programmi televisivi della RAI, come Ballando con le stelle, Ti lascio una canzone 2, Da Nord a Sud…E ho detto tutto, Grazie a tutti e Ti lascio una canzone 3. Nel novembre 2009 esce il secondo album discografico di Giacomo – Inevitabilmente Noi – in duetto con la moglie Katia. Ad ottobre 2012 esce nelle librerie il libro di Giacomo e Andrea Pagnini dal titolo “ La luce oltre il buio “. Mentre dal dicembre 2012 è in vendita on – line il 3° album di Giacomo dal titolo “ Via d’uscita “ sul sito www.pddproduzioni.it . E dal 29/1/13 sarà in vendita nei negozi con distribuzione Self. Il 7 Ottobre 2014 è uscito nelle librerie cattoliche e non, il secondo libro di Giacomo dal titolo: " Nel nome del Padre " - Edizioni Piemme Mondadori. Il 16 Febbraio 2017 esce nelle librerie il nuovo libro di Giacomo “ I tempi di Maria “, Edizioni Itaca, con allegato il nuovo singolo di Giacomo “ La Cittadina della Divina Misericordia”.  

Intervista

Ho incontrato Giacomo Celentano ad Andalo (Trentino) dopo la sua esibizione nel programma "A tambur battente"

“I tempi di Maria”, edizioni Itaca, è il tuo ultimo libro, Giacomo, cosa ti ha spinto a scriverlo?

L’idea di questo libro è nata perché nel primo libro “La luce oltre il buio” parlo del mio rapporto con Gesù. Il secondo libro, dal titolo “Nel nome del Padre”  è praticamente un libro sul Padre Celeste, ma parlo anche di mio papà e di mio figlio Samuele. Poi sentivo l’esigenza interiore di dedicare un libro alla Madonna, alla Madre Celeste. Allora ho scritto il libro “I tempi di Maria” dove il nocciolo del messaggio è che i tempi in cui stiamo vivendo, sono i  tempi di Maria, della Madonna,  basta guardare Medugorje dove la Madonna è presente ormai da più di trent’anni. Lei ci accompagna con i suoi messaggi d’amore e di Fede e questo fa presagire che la Madonna ci vuole difendere da una guerra nucleare che potrebbe succedere e che potrebbe devastare la terra. Quindi la Madonna è qui a Medugorje per salvarci e di questo parlo ampiamente nel mio ultimo libro.

Come ti sei avvicinato così fortemente alla Fede?

Mi sono avvicinato fortemente alla Fede perché Gesù mi ha fatto la grazia di guarirmi. Mi ha guarito dalla mia malattia, dalla mia insufficienza respiratoria e da quel momento mi sono innamorato di Gesù e anche di Maria.

Con quali valori sei cresciuto, Giacomo?

Con i valori cristiani, perché papà è molto religioso, mamma anche, per cui  io ho avuto un’educazione cristiana e quindi il terreno in cui sono cresciuto era buono. Poi però, secondo me, arriva per ognuno di noi il punto in cui Dio ci dà un compito, ci dà una missione. Io penso di averla scoperta e la mia missione è quella di aiutare i bambini, gli adolescenti e  i disagiati. Questa è in poche parole la ONLUS che io e mia moglie Katia abbiamo fondato circa un anno fa e che fra un po’ diventerà operativa e dove noi creeremo uno spazio, una struttura al nord d’Italia, dove accogliamo i bambini e gli adolescenti malati per le strade, senza genitori, disabili, per aiutarli e farli crescere con dei principi cristiani.

Gianfranco Gramola insieme a Giacomo Celentano (Andalo)

Ti piace Papa Francesco?

Papa Francesco mi piace tantissimo, però il mio papa è Giovanni Paolo II. Poi in seconda posizione, se vogliamo fare una classifica, c’è Papa Francesco. Comunque li adoro tutti e due.

Perché i giovani disertano la chiesa?

E’ vero, i giovani vanno poco in chiesa. Nelle chiese vedi tutto vecchiette. Oggi c’è veramente una crisi di Fede molto forte nell’occidente. I giovani ma anche gli adulti hanno bisogno di una nuova evangelizzazione. Non è che bisogna predicare qualche cosa di diverso, è sempre il Vangelo che va predicato, però con linguaggi nuovi.

Attualmente di cosa ti occupi?

Io sono cantautore e scrittore, per cui attualmente faccio la promozione al mio ultimo libro e faccio promozione anche al mio ultimo singolo, dal titolo “Tu mi piaci”, che uscirà ai primi di ottobre per la PDD Records, di Pio Del Duca, che è il mio produttore. Questo singolo è un estratto dell’album nuovo che stiamo ultimando e che uscirà a febbraio 2018.

Parlando di musica, chiedi mai dei consigli a papà Adriano? 

Sempre. Ogni canzone la faccio ascoltare sempre ai miei genitori. Anche per il libro siamo andati a casa a trovarli e ne abbiamo parlato. Io accetto volentieri un loro consiglio.

Un domani come vorresti essere ricordato?

Come un discepolo di Cristo.