Janet De Nardis  (attrice - autrice e giornalista)           Roma 10.7.2016

                                    Intervista di Gianfranco Gramola

Dal 2012 è Direttore Artistico del Roma Web Fest di cui è ideatrice e fondatrice e le novità di quest'anno (quarta edizione) sono moltissime. “Sono orgogliosa di quello che faccio – dice Janet - e fare cose che mi piacciono, mi fanno percepire il lavoro come un regalo e non come una prigione”

 

Il suo sito ufficiale è www.janetdenardis.it e per contattare Janet De Nardis la sua e.mail è  janetdenardis@romawebfest.it

Janet De Nardis ( nata a Windsor, 15 febbraio 1978) è una giornalista, autrice e conduttrice televisiva e attrice italiana. Ha lavorato per Rai, Sky e Class News e Class CNBC, firmando vari programmi televisivi.
Laureata in architettura è un’esperta di web, arte e di moda. Dopo una fruttuosa esperienza nel mondo della moda che la portano sulle passerelle internazionali, inizia la carriera nello spettacolo come cantante, nel gruppo femminile delle Finger Prints, con cui nel 2000 incide il singolo When I Fall in Love e canta per i mondiali del 2002 in Giappone, a Sendai. Nello stesso anno debutta in televisione su Sky e il 21 settembre 2003 diviene il volto di Rai 2 come nuova “Signorina buonasera”. Da allora presenta innumerevoli programmi, firmandone alcuni. Protagonista di molte campagne pubblicitarie, dopo alcuni anni di studi con Beatrice Bracco, Michael Margotta e Francesca De Sapio inizia a lavorare in teatro e poi al cinema e in tv in serie di successo. Nel 2011 conduce Il Tg del Parlamento Europeo per Class News e Class CNBC.? È questo il momento in cui si appassiona alle webserie e ai prodotti virali curando conferenze e reportage sul tema. E’ consulente per lo sviluppo dei prodotti web per la Palomar SPA. E’ coordinatrice e docente di un laboratorio dedicato ai prodotti web nativi presso la facoltà di lettere dell’Università degli studi La Sapienza di Roma, insegna presso l’Università Salesiana e la Giffony Academy tecniche e linguaggi audiovisivi nell’era contemporanea applicati alla realizzazione di prodotti audiovisivi webnativi. Scrive su tvzap di Repubblica.it in una rubrica dedicata alle web serie e di moda su Fashion News Magazine. Conduce il programma “Light news- cinema e web a confronto” per Cinecittà Luce. Dal 2012 è Direttore Artistico del Roma Web Fest di cui è ideatrice e fondatrice. Nel 2014 è stata giurata del Marsiglia web fest, nel 2015 è in Giuria nel IAWTV.

Intervista

Mi racconti del tuo programma su Sky Uno concluso da poco (di cosa trattava, chi lo conduceva, ospiti famosi)?

La prima edizione di Look Maker Academy – L’officina della bellezza” è andata in onda su Sky Uno. Un Reality– Talent che forma ed esplora la nuova professione del Look Maker che ho potuto condurre insieme  a Eduardo Tasca, presentatore e trend setter nella moda e nello spettacolo. Il giudice del talent è stata Maria Grazia Longhi, fondatrice della LookMaker Academy. In ogni puntata abbiamo avuto il piacere di ospitare uno Stilista del calibro di Martino Midali, New Land, Sabrina Persechino, Bagutta, Miss Bikini, Francesco Martini Coveri, A.Testoni e Luigi Lardini, Laura Pieralisi, che hanno messo a disposizione la propria collezione. In questo modo i concorrenti si sono  sfidati a colpi di acconciature, make up e outfit. 

E veniamo al Roma Web Fest. So che tu sei l’ideatrice. Puoi raccontarmi la sua storia, chi saranno i protagonisti di quest’anno, chi sono i tuoi collaboratori e chi sono gli ospiti?

Il Roma Web  Fest è una delle mie più grandi soddisfazioni. Ideato cinque anni fa è cresciuto proprio come un bambino, mostrandomi ogni giorno un nuovo percorso da seguire. L'intuizione era giusta: nell'era digitale è stato fondamentale costruire una vetrina per giovani talenti, ma anche canale diretto per permettere agli autori di presentare ai produttori e ai broadcaster i propri progetti oltre che per gli stessi produttori che vogliono scoprire idee innovative da produrre. Le novità della quarta edizione del Roma Web Fest sono moltissime a partire dall’ingresso nella sua compagine di una delle società leader nell’organizzazione di grandi eventi: Micromegas Comunicazione SpA. Fiore all'occhiello sono i ricchi premi del festival a partire da quello messo in palio da SKY, oltre che dal Bando Janssen dove una storia (tra le molte inviate al festival) verrà premiata con 20mila Euro per realizzare una web serie che parli di benessere nel futuro. Abbiamo poi il bando Movieland promosso dalla Roma Lazio Film Commission e dall'Agenzia Regionale del Turismo della Regione Lazio per la promozione del territorio laziale attraverso una puntata  zero di web serie. Abbiamo una sezione dedicata ai fashion film e al fashion film contest che vede protagoniste molte blogger e fashion blogger (Giada Desideri, Martina Mercedes Corradetti, Barbie Xanax, Diana De Lorenzi, Kevin Ruiz, Riccardo China, Giada Albani, Valentina Salviati con la partecipazione di Andrea De Rosa). Importante sarà l'incontro con L'Osservatorio Web e tv che fornirà dati e informazioni inedite sui prodotti digitali. Tra le novità assolute c'è sicuramente il progetto "Excape Martina", prodotto dal Roma Web Fest e ideato da Riccardo Milanesi, che vedrà i partecipanti al festival protagonisti nello svolgimento della prima puntata della serie attraverso facebook live. Infine per dare il nostro contributo all'internazionalizzazione   quest'anno vantiamo l'organizzazione di un workshop di tre giorni, sostenuto da SIAE, per permettere la collaborazione tra giovani autori italiani e giovani autori stranieri al fine di scrivere insieme nuove webserie. Molti saranno i panel a partire da quello dedicato a  “il nuovo storitelling, tra videogiochi e prodotti seriali digitali e non”, "l'evoluzione del tax credit" o il workshop "Come diventare Youtuber" e molto altro ancora.

Hai altri programmi per questa estate o ti concedi una pausa?

Spero di concedermi una pausa, ma ancora non so cosa farò! Spero di partire per luoghi lontani e selvaggi in cui non ci sia la possibilità di avere linea internet!

Hai mai lavorato per solidarietà?

Si, l'ho fatto sia per i bambini che per gli anziani, ma non sono brava a lasciare i problemi fuori dalla porta di casa e riesco a dedicarmi agli altri solo nei periodi in cui mi sento molto forte e posso vedere le lacrime degli altri senza unirmi al pianto... Rischio di peggiorare situazioni già drammatiche.

Hai un  sogno artistico?

Tutti i miei sogni hanno qualcosa di artistico. Non riesco ad immaginare la vita senza la poesia dell'arte.

Quali sono le tue ambizioni?

Essere orgogliosa di quello che faccio. Essere una buona moglie, sorella, figlia, amica e forse un giorno madre. Il resto riguarda la quotidianità e la volontà di fare cose che mi piacciano, che mi facciano percepire il lavoro come un regalo e non come una prigione.

Altre idee o progetti per l’autunno?

Una seconda stagione di Look Maker Academy, se la produzione vorrà!