Lenka Lanci (attrice – modella)     Roma 24.3.2012

                                   Intervista di Gianfranco Gramola

Una donna bellissima (miss Praga) e simpaticissima, che ama i romani, il romanesco e che reputa Roma la sua città.

La bella attrice è presente su Facebook

Lenka Lanci (fisico burroso alla Pamela Anderson), biondona sexy, è nata a Praga il 14 ottobre (l’anno non si dice). Parla perfettamente inglese e italiano e di professione fa l'attrice. Dopo piccole parti con Christian De Sica, Ezio Greggio e Paolo Villaggio, la ceca è coprotagonista del film “Look right and look left”. Ma è negli Stati Uniti  che cerca fama e popolarità: Hugh Hefner in persona, celeberrimo papà del mensile Usa Playboy, l'ha scelta come ragazza copertina per il suo giornale. Per la neoconiglietta venuta dall'Est è forse arrivato il momento del grande salto verso il successo. Per chi non lo ricordasse, Lenka Lanci venne alla ribalta in Italia nei mitici anni 80 come la sosia di Alba Parietti.

Filmografia

Piper – Italian Dream – Il segreto del giaguaro – Fantozzi 2000, la clonazione – Zora la vampira. (in totale sono 15 film in Italia) 

Intervista

Come è iniziata la tua avventura nel mondo dello spettacolo?

Ho iniziato circa 20 anni fa, vincendo Miss Praga. Era il 1991, poi mi sono trasferita in Italia e ho iniziato a lavorare come modella, quindi tantissime sfilate, anche con abiti da sposa. Poi ho presentato tantissime serate con l’indimenticabile Alberto Castagna. Ero molto amica di Alberto, infatti amo ricordarlo con molta simpatia. Lui ha organizzato una festa meravigliosa per il mio compleanno. Una cosa spiacevole è che sono stata anche denunciata da Alba Parietti, per una assomiglianza con lei. Io a quei tempi neanche parlavo italiano e non sapevo nemmeno chi era la Parietti. Quindi mi sono ritrovata dentro questi casini per vari foto servizi che ho fatto per le edizioni Cioè. Poi mi sembra che la Parietti ha perso la causa. Quindi alla fine questo piccolo inconveniente mi ha aiutata a farmi conoscere e a iniziare la mia carriera nel mondo dello spettacolo. Poi ho fatto della pubblicità e anche qualche copertina di Playboy, diverse copertine di Playmen. Poi ho fatto parecchie altre copertine per altri giornali famosi, molto glamour.

Qual è stata la tua più grande soddisfazione professionale?

Ho fatto tantissimi film e sono addirittura finita al festival di Stresa con Ivano Mariscotti, con il film Look right and look left”, dove sono co-coprotagonista. Però  questi film d’autore, che sono un pochino più impegnativi e che vanno a questi festival, purtroppo non vanno tanto bene per il cinema italiano. Ma è stata ugualmente una soddisfazione, come lo sono stati i due film che ho fatto con Christian De Sica, attore che adoro. In questi film faccio la parte della bellona, tettona, prorompente con tante scene comiche. Adesso ho appena finito un film con quel matto di Massimo Ceccherini e fra un po’ dovrei iniziare un nuovo lavoro, però per scaramanzia non ne voglio parlare.

Hai mai pensato ad un nome d’arte?

Il mio è un nome d’arte, Gianfranco. Me l’ha consigliato Alberto Tarallo agli inizi della mia carriera. Lui adesso fa il produttore, ma a quei temi era l’agente di Gabriel Garko, di Eva Grimaldi, di Pamela Prati, ecc… Io facevo parte della sua scuderia e mi ha consigliato questo nome d’arte. Il mio nome è proprio Lenka, il cognome è inventato.

Hai un sogno artistico?

Sai Gianfranco, ho fatto talmente tanto che non ho proprio un sogno. A me va bene continuare così, perché mi diverto molto. Io questo lavoro lo prendo più come un gioco, capito? Nella vita ho fatto tanti sbagli, uno si va a fidanzare, si va a ritagliare degli spazi, ho fatto che vari calendari. Quello del 2008 ha venduto 15 mila copie. Un  record… Ci sono tanti collezionisti e lo puoi vedere se vai su Google. Come ti ripeto questo lavoro l’ho preso come una specie di divertimenti, di passatempo, senza dovermi prefiggere delle mete. Ho fatto anche “Stracult” per Rai2 e sto facendo diversi video clip con Max Pezzali, con er Piotta, ecc…

Il complimento più bello che hai ricevuto?

Che sono umile e sempre bellissima sono i complimenti soliti che mi fanno e sono un po’ scontati. Me li fanno tutti i giorni le persone che incontro e mi riconoscono. Un bel complimento è quando mi dicono che oltre ad essere simpatica, sono anche intelligente. Credo che sono delle cose che ti danno un po’ di soddisfazione, no? Poi il complimento più bello in assoluto non mi è ancora arrivato (risata). Dev’essere una cosa che mi rimarrà nel cuore.

Alcune domande su Roma. Com’è il tuo rapporto con Roma?

Bellissimo, anzi anche troppo bello. Andavo spesso a Los Angeles, per lavoro e anche per le copertine di Playboy, e anche perché avevo diversi progetti e ti giuro che mi mancava moltissimo Roma, le mie abitudini, il mio modo di vivere nella città eterna… Quindi per me Roma è la mia famiglia, la mia città. Pensa che io sono nata a Praga e quando ci torno la trovo sempre bellissima e ho i miei genitori che vivono là, però la trovo troppo diversa, troppo distaccata, troppo seria. Quindi mi manca Roma, la considero la mia città e mi sento oramai romana.

Ti piace anche la cucina romana?

Certamente. Ho imparato anche a cucinare qualche piatto tipico romano.

Quindi sei innamorata di Roma?

Certo! Poi io adoro il centro, amo la mentalità dei romani. E’ una città che ha qualcosa di magico, qualcosa che ti attira. Qui ho investito dei soldi, ho aperto delle agenzie immobiliari e quindi ho un buon lavoro, motivo in più per non muovermi da  Roma. Mi sono comprata anche una bella casa a Roma, anche perché con il mio lavoro me lo posso permettere. E sono felice così.

La tua vita quindi è tra Roma e Praga, dove ci sono gli affetti. Giusto?

Si! Roma, Praga e anche a Barcellona perché ogni tanto vado a vivere anche lì.

Quali sono state le tue abitazioni romane?

Prima abitavo in piazza di Spagna, vicino alla scalinata di Trinità dei Monti, per nove anni. Poi ai Parioli, zona bene di Roma, poi in corso Francia e adesso sto sulla Cassia. In quei posti ho i miei ristorantini, gli amici, i negozi dove faccio shopping e altri posti che frequento volentieri. E’ bellissimo perché mi sono fatta un sacco di amici, di quelli che ti porti nel cuore. Dove vivo adesso è come stare in un piccolo paese, dove ci si conosce tutti e quando hai bisogno, c’è sempre chi ti dà una mano. Io viaggio sempre, però quando ritorno, credimi Gianfranco, è un gran piacere.

E con i romani come ti trovi?

Benissimo. Uno dei miei migliori amici si chiama Flaminio Maphia, più romano di questo. Lui interpreta tutti i romani coatti e adesso sta facendo l’attore nella terza serie RIS Roma, dove fa parte della banda della Uno bianca. Ho fatto anche una parte in un video con er Piotta, dove sono la protagonista femminile e interpreto una sciampista romana prosperosa, con un accento molto ma molto romanesco e insieme a me ci sono Massimiliano Buzzanca e Isabella Biagini. Era “Il segreto del giaguaro”. Stessa cosa con Christian De Sica che mi prende sempre come straniera, ma con un accento romano che tanti dicono che è molto bello. Io mi ci trovo da Dio nella parte di romana, perché mi piace molto il dialetto romanesco.

C’è una zona di Roma a cui sei molto legata?

Sicuramente la zona nord di Roma, dove abito. Mi sono  ambientata molto bene e ci vivo da favola. Però mi piace molto anche il rione Monti, quella zona vicino al Colosseo. Via dei Serpenti, via Panisperna sono delle stradine che mi piacciono molto, perché respiro l’atmosfera di una volta, dove ti immergi in una Roma speciale, fatta di gente alla buona, con le sue belle trattorie. Purtroppo adesso sta cambiando anche questa zona, perché la notte è frequentata da gentaccia. Non so se ricordi ma l’anno scorso hanno aggredito un musicista e mi sembra che sta ancora in coma. Comunque è una zona per me meravigliosa, almeno di giorno.