Nathalie Rapti Gomez (attrice)              Roma 10.7.2014

                                          Intervista di Gianfranco Gramola

Nelle sale con il film “L’estate sta finendo”, Nathalie interpreta Giulia che per paura di essere coinvolta e stravolta dalle situazioni, preferisce far finta di niente. Nel 2008 ha ricevuto il Golden Globe d’Oro come miglior attrice esordiente in “Gli Ultimi Della Classe” di Luca Biglione

Nathalie Rapti Gomez è nata a Barranquilla (Colombia) il 21 dicembre del 1984 da  padre greco e madre colombiana. Vissuta a Roma (per pochi mesi) e a Palermo (fino all'età di cinque anni), Nathalie Rapti Gomez cresce in Grecia. Dopo essersi diplomata presso la scuola americana Pinewood Schools, Nathalie si iscrive alla facoltà di medicina al King's College di Londra, seguendo le orme paterne e lavorando saltuariamente come modella. Tuttavia interrompe gli studi per tornare a Roma ed iscriversi alla Scuola Nazionale di Cinema. Partecipa alla campagna pubblicitaria di Alessandro D'Alatri per la Repubblica e a quella di Ricky Tognazzi e Simona Izzo per la Smart, ma è grazie allo spot del Kinder Cereali che Nathalie ottiene una certa popolarità. Nel 2005 appare su Canale 5 nella serie televisiva R.I.S. - Delitti imperfetti. In seguito compare anche nella miniserie televisiva di Rai 1 La provinciale (2006), nel cortometraggio Il quarto sesso (2006) e nel film L'abbuffata (2007). Sempre nel 2007 ritorna su Rai 1 con la serie TV Medicina generale, e nel 2008 con la miniserie TV Una madre di Massimo Spano. Sempre nel 2008 è protagonista del film Ultimi della classe, che le vale un Globo d'Oro come migliore attrice esordiente. Nel 2009 ritorna sul grande schermo con il film Ex di Fausto Brizzi. Inoltre partecipa alle miniserie Bakhita, di Giacomo Campiotti, e Piper, di Francesco Vicario, la prima in onda su Rai 1, la seconda su Canale 5. Nel 2011 è al fianco di Manuela Arcuri in Sangue caldo, mentre nel 2013 recita assieme a Sabrina Ferilli in Baciamo le mani - Palermo New York 1958. Nel 2014 è al fianco di Giulio Berruti e Serena Iansiti ne I segreti di Borgo Larici.

Curriculum

Studi

2004-2006 Scuola Nazionale di Cinema (Centro Sperimentale di Cinematografia), Roma: Diploma in Recitazione
1990-2002 Pinewood the American International School, of, Thessaloniki, Greece: High School Diploma
2002-2003 Vakalis Foundation A-levels, Thessaloniki, Greece: Certificato in Scienze

Cinema

2012 “Romeo and Juliet” (Parte: Rosaline) Regia: Carlo Carlei (Indiana Production)
2011 “L’Estate Sta Finendo” (Parte: Giulia) Regia: Stefano Tummolini (Kairos Films)
2010 “Christopher Roth” (Parte: Maria) Regia: Max Sender (Daidalos Pictures)
2008 “EX” (Parte: Noemi) Regia: Fausto Brizzi (IIF Production)
2007 “Gli Ultimi Della Classe” (Parte: Cecilia) Regia: Luca Biglione (Dania Films)
2006 “L’Abbuffata” (Parte: Dana) Regia: Mimmo Calopresti (Istituto Luce)

Film Tv

2010 “Sangue Caldo” (Parte: Valentina Valadier) Regia: Alessio Inturri & Luigi Parisi (Canale 5)
2010 “Zen” (Parte: Maria) Regia: Jones Jonathan Rhys. (Canale 5, Bbc, Nbc)
2010 “Le Due Face del Amore” (Parte: Caterina) Regia:Monica Vullo&Maurizzio Simonetti (Canale 5)
2009 “I Delitti del Cuoco” (Parte: Charlotte Frielin) Regia: Alessandro Capone (Canale 5)
2009 “Sotto il Cielo di Roma-PioXII” (Parte: Bianca Faletti) Regia: Christian Duguay (RaiUno)
2009 “Ispettore Coliandro 3” (Parte: Valentina Ludovici) Regia: Manetti Bros (Rai Due)
2008 “Piper- La serie” (Parte: Azzura Caffiero) Regia: Francesco Vicario (Canale 5)
2008 “Bakhita” (Parte: Carolina) Regia: Giacomo Capiotti (RaiUno TV-Film)
2008 “RIS 5” (Parte: Giulietta Zaghis) Regia: Fabio Tagliavia (Canale 5)
2008 “ALT! Dogana” (Parte: Eva) Regia: Riccardo Grandi (SKY TV)
2008 “Una Madre” (Parte: Majena) Regia: Massimo Spano (RaiUno)
2006 “Medicina Generale” (Parte: Azzurra) Regia: Renato DeMaria (RaiUno)
2006 “Il Quarto Sesso” (Parte: Liù) Regia: Marco Costa and Marcello Mercalli (SKY TV)
2005 “La Provinciale” (Parte: Anita Powel) Regia: Pasquale Pozzessere (RaiUno)

Teatro

2011 “Peace Frog The Show” (Parte: Pamela Courson) Regia: Davide Strava
2006 “The People’s Temple” (Patre: Elle) Regia: Malcom Mckay (Festival di Teatro, Viterbo)

Cortometraggi

2007 “L’Abito” Regia: Elena Suriano (Studios S.R.)
2006 “Streghe della Luna” Regia: Francesca Bertuzzi (Telos Services)
2005 “Quiet Torrential Sound” Regia: Lenor Lhoman & Nicola Nocella ( S.N.C.)
2005 “Fragile” Regia: Ivan Silvestrini ( S.N.C.)
2005 “Cosa penso di te” Regia: Guido Tortorella ( S.N.C.)
2005 “Rosa Bianca Rosa Rossa” Regia: Valentina Cheng ( S.N.C.)
2004 “Karma” Regia: Claudio Sorace (Fandango)
2004 “Merendina Tropicale” Regia: Edoardo DeAngelis ( S.N.C.)
2004 “Pausa Pranzo” Regia: Lorenzo Damico ( S.N.C.)

Pubblicità

2011 “Bialetti, Caffè d’Italia” Regia: Luca Lucini ( Film Master Production)
2007 “Kinder Cereali” Regia: Ricky Tognazzi and Simona Izzo (MovieMagic Int.)
2007 “Welcome to English” Regia: Alessandro D’Alatri (La Reppublica)
2007 “Tor-Trix” Regia: Paolo Dotta
2007 “Smart for four – DVD” Regia: Ricki Tognazzi and Simona Izzo ( Film Master Production)
2006 “Smart for four – Cinema’’ Regia: Ricki Tognazzi and Simona Izzo (Filmmaster Production)
2002 “Vodafone” – Grecia
2001 “TOP FM” Stazione Radiofonica – Greccia

Premi

Golden Globe Italia 2008 – Miglior Attrice Esordiente in “Gli Ultimi Della Classe” di Luca Biglione
Etruria Film, Roma 2007 – Miglior Attrice Emergiente in “L’Abbuffata” di Mimmo Calopresti

Intervista

E’ uscito al cinema “L’estate sta finendo”. Di cosa parla il film?

Un gruppo di amici al mare. Amici è una parola esagerata, si tratta di studenti provenienti da diversi estrazioni sociali ma alla fine ci sarà qualcosa che li accomunerà. Inizia come un film leggero giovane ma piano piano si trasforma in un noir.

Qual è il tuo ruolo?

Sono Giulia. Mi piace pensare al mio personaggio come ad un cavallo con i paraocchi che traina una carrozza signorile, di quelle che si vedono nel centro di Roma. Nonostante il caos della città il cavallo va per la sua strada come se niente fosse. Anche Giulia per paura di essere coinvolta e stravolta dalle situazioni e le relazioni, preferisce far finta di niente.

Com’è iniziata la tua avventura nel mondo dello spettacolo. Chi ti ha trasmesso la passione?

Sono sempre stata una persona creativa e attratta da tutto ciò che è considerato arte. Da piccola dipingevo, realizzavo piccole sculture, creavo sempre cose tangibili. Ho cominciato come modella quando andavo alle scuole superiori. Successivamente è arrivata la pubblicità poi il Centro Sperimentale e poi la tv e il cinema. I miei genitori mi hanno sempre incoraggiato. Sono sempre stati affascinati e attratti dal cinema, dall’arte, dalla moda e dalla musica!

Come ricordi il tuo debutto?

Avevo paura di sbagliare e quindi ero molto concentrata. Ripetevo le battute in continuazione. Poi la prima scena è stata con Sabrina Ferilli con la quale c’è stata subito tanta complicità! 

Qual è stato l’incontro che ti ha cambiato la vita?

Con Dino De Laurentiis al Centro Sperimentale, che forza della natura! Anche con Giancarlo Giannini al Centro, mi ha aiutato a non perdere fiducia in me stessa in un momento critico mentre stavo facendo il propedeutico. 

Il complimento più bello che hai ricevuto e da chi?

Da una mia amica che mi disse, "Non smettere mai di recitare! Non sembri proprio tu quando reciti, cambi completamente, è impressionante. Hai la qualità di una star!" 

Qual è stata la tua più gran soddisfazione nel campo artistico?  

Quando ho ricevuto il Globo D'Oro per il mio primo film da attrice esordiente! 

Hai mai rifiutato di fare dei lavori? Se si, perché?

Si per incompatibilà con le date con un altro set.

La cultura è importante per arrivare?

E’ importante quanto utile!

Nathalie (sulla destra) insieme ad alcuni colleghi attori 

La popolarità crea più vantaggi o fastidi?

Crea entrambi. Bisogna rimanere molto forti e fedeli a se stessi.

Hai fatto delle gaffes? Ne puoi raccontare una spiritosa?

Si, quando una volta sul set mi si è rotto il tacco e sono cascata con la faccia per terra, menomale che era un prato morbido. 

Cosa hai sacrificato per al successo?

Il tempo con le persone care. Famiglia e amici. Ma mi sono fatta perdonare.

Qual è il tuo motto?

Never give up. (Non mollare mai) 

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

Esattamente questo qui.

Che lavoro fanno i tuoi genitori?

Mio padre è farmacista in Grecia e mia madre lavora con lui.

Hai un sogno artistico?

Vorrei girare un corto. 

Progetti?

Aspetto l'uscita di Romeo and Juliet di Carlo Carleri già presentato al Festival del Cinema di Los Angeles e al Festival del Cinema di Roma, sarà nelle sale Italiane molto presto! 

Parliamo un po’ di Roma. Quando sei arrivata a Roma la prima volta e come ricordi l’impatto?

Mi ha accompagnato mia madre, mi sono sentita subito a casa. Roma mi ha dato subito una sensazione di accoglienza immediata. 

In quale zona vivi?

Vivo vicino Villa Ada. 

Com’è il tuo rapporto con la città eterna?

Non smette mai di stupirmi. Mi sento sempre a casa quando torno dall’estero.

I romani come li trovi (pregi e difetti)?

Non puntuali, confusi solari e positivi.

La cucina romana ti ha conquistata? Cosa ti piace e viceversa?

Si! MI ha conquistata. Adoro la carbonara ma non riesco a mangiare la trippa alla romana. 

Quali sono i problemi di Roma che più ti danno fastidio?

Quando piove si rallenta la città, vanno tutti troppo lenti in macchina e purtroppo non ci sono le corsie per le bici. 

Un angolo di Roma in cui ami rifugiarti nei momenti liberi?

Mi piace affacciarmi dai ponti sull’incantevole Tevere; il museo di arte contemporanea Maxxi e piazza Trinita dei Monti.

Il luogo più romantico di Roma?

Fontana di Trevi di notte quando non c’e’ nessuno. 

Se tu avessi la bacchetta magica, cosa faresti per Roma?

Ristrutturerei i portici di piazza Vittorio Emanuele, pulirei il Tevere e i suoi marciapiedi a destra e sinistra. Investirei nel cinema e nell’arte, nei trasporti pubblici nelle scuole nell'istruzione e farei fare delle piste ciclabili.