Patrizia Pellegrino (attrice - produttrice)   Roma  25.3. 2003

                          Intervista di Gianfranco Gramola  

Una donna piena di energia e di iniziative benefiche

 

Il suo sito ufficiale è www.patriziapellegrino.it l'e-mail pellegrino@pelagus.it    

La bella, bionda e spumeggiante Patrizia Pellegrino è nata a Torre Annunziata (Napoli) il 28 luglio del 1962  (Leone), dove ha vissuto fino a 18 anni, poi si è trasferita nella città eterna, dove attualmente vive e lavora. Figlia di un noto avvocato e di un’antiquaria, Patrizia, è separata dal Conte Pietro Vittori Antisari (sposato nell’89) e attualmente vive con il finanziere Stefano Todini. Ha tre figli: Gregory, Tommaso e Arianna. Diplomata in danza  moderna, conosce due lingue: inglese e francese. E’ iscritta all’ordine dei giornalisti. Il suo curriculum artistico è ricchissimo.

Televisione Odeon (1981) RaiDue Chewing gum show (1983) RaiDue Night and Day (1986/87) RaiUno Chi tiriamo in ballo (1988) RaiDue Il Piacere dell'Estate (1988) RaiDue Club '92 (1991) RaiDue Cantagiro (1991) RaiDue Sereno Variabile (1993/94/95) RaiDue Comunque...chic (1996/97/98) RaiTre In viaggio con ...Sereno variabile  (2001).

Teatro A che servono gli uomini (1989/90/91)  Foto di gruppo con gatto (1991/92)  Morto un papa (1994)  Pare Però (1996) Posso ridere anch'io (1996) Bambole non c'è una lira (1998) Quando la moglie è in vacanza (1999/2000) e Il gufo e la gattina.

Cinema Onore e guapperia - Italian boys - Vacanze d'estate - Se tutto va bene siamo rovinati - Dance music.

Film tv Petrosinella (1981)  Il calice di Murano (1986)  Provare per Credere (1988) Ferragosto O.K. (1988) La storia spezzata (1991)

Ha detto:

- Sono una combattente, nella vita nessuno mi ha regalato niente.

- Il mio equilibrio proviene dalla mia napoletanità, che è un mix di follia e saggezza. Sono più pazzerella di quello che sembro.

- Mi da forza la fede, prego molto, specialmente di notte. E la preghiera mi da molta energia.

- Sono una donna difficile, che offre tutta se stessa ma pretende molto dal proprio compagno: tanta fantasia, tanta curiosità e tante sorprese.

- Non ho mai visto niente, ma questa volta l'unico motivo per cui vorrei arrivare in finale all' Isola dei famosi è la possibilità di devolvere metà del premio all'associazione benefica "Handicap: dopo di noi".

Curiosità

- Oltre a recitare fa anche la produttrice ed è proprietaria della società: “Dolcevita Productions”. 

- Ha partecipato alla seconda edizione del reality "L'isola dei famosi".

- Con il suo attuale compagno, possiede un veliero dal nome curioso di Cassiopea. 

- Il fratello Aldo, vittima della droga, è morto a 40 anni.

- Ha studiato canto a Bologna, con Shauna Farrell, artista che viene dal musical americano.

Intervista

Che ricordi hai della tua  infanzia napoletana?

La mia infanzia è stata soprattutto soleggiata vista la mia provenienza partenopea. I profumi della costiera non si trovano ovunque. Ricordo i primi baci dati di nascosto e la gioventù spensierata.

Quando sei venuta a Roma la prima volta e in quale occasione?

La prima volta che sono approdata nella capitale avevo 16 anni per fare un provino con Gianni Boncompagni ed ebbi la sensazione di trovarmi in una città enorme ma purtroppo senza il mio mare.

Attualmente com'è il tuo rapporto con Roma?

Amo questa città la sento mia, senza rinnegare le mie origini a parte il traffico caotico è una città sensazionale.

C'è un angolino di Roma a cui sei particolarmente affezionata? Se si, perché?

Direi Trastevere senz'altro. E' li che pulsa il cuore romano. Ma anche Via Veneto che rappresenta la parte internazionale della città ed infatti per sottolineare questo aspetto sto organizzando un evento per il 15.16.17 maggio p.v. chiamato "Il mondo in una strada".

Come giudichi i romani (pregi e difetti)?

I romani sono schietti, forse poco diplomatici ma questo può essere sia un difetto che un pregio, a seconda delle situazioni, la loro cadenza la trovo a volte un po’ troppo "forte".

Cosa provi nel tornare a Roma dopo una lunga assenza?

La considero casa mia, mi da sicurezza. Ho vissuto 3 anni fuori e al rientro mi sono sentita avvolta da un ambiente che sento mio.

Qual è secondo te il fascino di Roma?

Ha dei colori e delle forme delineate. Il cielo e le nuvole hanno dei lineamenti molto marcati e poi la Roma antica così austera e dignitosa e cosi legata all'aspetto moderno di questa città.

Cosa ti dà più fastidio di Roma?

Sicuramente il traffico e la confusione.

Come vivi la Roma by night?

Non sono molto notturna. Tiro tardi soprattutto per motivi di lavoro ma ritengo che di notte sia una città incantevole più che di giorno.

Nei momenti liberi in quale zona di Roma ami rifugiarti?

Direi casa mia. Vivo sull'Appia Antica ed è un angolo di paradiso per me.

Per un'artista cos'è o meglio cosa rappresenta Roma?

Rappresenta l'ombelico del mondo, il centro di tutto: moda, rivista spettacolo mondanità. E' completa a 360 gradi.

Qual è stata la tua più gran soddisfazione artistica?

Forse la prima volta è stata con Corrado quando feci "Bang" ma devo dire che ogni volta è importante per me. Ho conquistato tutto ciò che ho ottenuto senza aver avuto nulla di regalato ma penso che siano poi le cose che durino di più a livello di notorietà e soddisfazione personale.

Com'è nata la tua passione per il mondo dello spettacolo?

Facendo danza a 5 anni avevo già capito cosa volessi fare. Sentivo l'odore del legno del palcoscenico e mi attraeva da morire. Poi con l'incontro con Pietro Garinei a 25 anni compresi che avrei potuto essere un'attrice e non solo una soubrette come fino ad allora ero stata.

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

Sognavano i miei sogni. Non sono mai stata ostacolata.

Quali sono i tuoi hobby, quando non lavori?

Il mio hobby principale è il lavoro ma amo andare a cavallo fare jogging e ginnastica ma soprattutto fare la mamma ai miei splendidi 3 figli.

Con il successo sono cambiate le tue amicizie?

No non sono cambiate anche se frequento nel giro delle amicizie persone fuori dal mio ambiente ma ho instaurato ottimi rapporti con personaggi di fama internazionale.

Che rapporto hai con la Fede?

Si! credo in Dio ma non sono una grande osservante.

Il mondo dello spettacolo in qualche modo ti ha cambiato?

Si! mi ha dato sicuramente una vita diversa. Sono più disincantata e scettica ho capito che non si procede per meriti ma soprattutto per la fortuna di essere "al posto giusto al momento giusto". Mi sentivo una Cenerentola e sottolineando il fatto che sognatrice sono rimasta, sono però anche molto più concreta di un tempo.

Hai un sogno nel cassetto che vorresti vedere realizzato?

Mi piacerebbe essere la protagonista di una fiction. So di poter esprimere, e il mio ultimo lavoro teatrale ne è una conferma, anche qualità drammatiche e non solo comiche.

A chi vorresti dire "Grazie"?

Direi grazie a chi ha creduto in me, che mi ha guidato rendendomi sicura e migliore quindi a Garinei, a Paolini il mio discografico e al mio ex marito.

Progetti?

Molti. Sicuramente teatro quest'estate. Sto vagliando delle proposte e poi la fiction di cui sopra...