Salvatore Marino (attore comico)           Roma 10.0.2014

                          Intervista di Gianfranco Gramola

Un attore che usa l'ironia, i giochi di parole e la bravura per far divertire. In questo periodo è nel  programma di Rai Due “I fatti vostri”, con Giancarlo Magalli e Adriana Volpe. Ha una curiosità: “Perché gli extracomunitari vendono accendini ai semafori, anche se i semafori non fumano?”

Salvatore Marino a via Teulada (Roma) 

Il sito ufficiale di Salvatore è www.salvatoremarino.it e la sua e.mail info@salvatoremarino.com

Salvatore Marino è nato ad Asmara il 2 gennaio del 1960 da madre eritrea e padre italiano. Ha vissuto all’Asmara fino all’età di 15 anni; nel 1975 si è trasferito in Italia. Dopo essersi diplomato come ragioniere ha frequentato l’accademia Sharoff e il laboratorio teatrale diretto da Gigi Proietti. La sua attività di attore inizia nel 1984.

Ecco una sua breve presentazione:

Mi chiamo Salvatore, per gli amici Sal, sono mezzo bianco e mezzo nero. Ho i capelli da nero e la faccia da bianco. Ho un nonno che è albino… un albino nero. Mi spiego, mentre l’albino bianco è completamente bianco, l’albino nero è completamente nero, quindi nessuno se ne accorge. Tornando a me, più passa il tempo e più perdo melanina, è una condizione, questa, che mi fa sentire come un nero pentito… o un bianco indeciso… non lo so, fate voi. Sono un uomo carico  d’entusiasmo; anche troppo! La prima volta che mi affacciai al mondo del lavoro lo feci con troppo entusiasmo, che cascai di sotto.

Teatro

1984  Cirano con Gigi Proietti – 1985 Irma la dolce con Tato Russo – 1986 Il viaggio di Luciano con Gigi Proietti - 1987 Storia di un colore - 1988 Pittore ti voglio parlare. Regia P.Quartullo.

Ruoli come protagonista

1989 Lingua di negro in salsa piccante – 1993 Momentaneamente solo - 1994 Abbbronzatissimo - 1995 La serva del negro, con Cinzia Leone - 1995 Il signore va a caccia – 1996 Perché? – 1997 Notte in bianco e nero – 1998 Notte in bianco e nero - 1999 Colpi di testa - 2000 Cellulari e microspie – 2002 Amori miei - 2003 Amori miei - 2007 Bed and breakfast - 2008 Goodnight Italia – 2009 Goodnight Italia - 2010 Non sono abbronzato, qui lo dico e qui lo neg(r)o – 2011 Finché giudice non ci separi - 2011 George e Mildred - 2012/13 Non sono abbronzato, qui lo dico e qui lo neg(r)o - 2013 La serva del negro - 2014 Abbronzato più o meno integrato.

Cinema

1987 Appuntamento a Liverpool - 1988 Stradivari - 1989 Il colore dell’odio - 1992 Abbronzatissimi - 1998 Il delitto di via Monte Parioli - 2003 Gente di Roma – 2011 Se sei così ti dico di si.

Televisione e fiction

1985 Rai 3 Tom Sawyer - 1986 Rai 2  L’isola del tesoro - 1987 Rai 1 Il segreto del Sahara - 1990 Rai 2  Villa Arzilla - 1993 Rai 2  Amico mio - 1998 Canale 5  Amico mio - 2004 Rai 3  Un posto al sole.

Televisione e varieta’

1987 Rai 1 Di che vizio sei? -  1988 Rai 2 Il piacere dell’estate - 1989 Rai 2   Internazional doc club - 1991 Rai 1 Raimondo e le altre - 1991  Rai 1 Sanremo follies (conduttore) - 1991 Rai 1 Viva Colombo - 1992 TMC No Zapping (conduttore) - 1993 Italia 1 Il gioco dei nove - 1994 Rai 1  Fortunatamente insieme (conduttore) - 1997 TMC Retromarsh - 1999 TMC Voglia di mare (protagonista) - 2000 Canale 5 Passaparola - 2000 Stream TG del Grande Fratello 2  (conduttore) - 2001 Stream  L’altra partita (conduttore) - 2002 La7  Assolo – 2004 Rai 1 Domenica In - 2005 La7  Omnibus estate (editorialista) - 2006 La7  Omnibus weekend (editorialista) - 2006  Italia 1 L’incudine - 2006  Rai 2  Piazza Grande - 2007 Rai 2  Piazza Grande - 2008 Rai 2 Piazza Grande - 2009 Rai 1 Uno Mattina  (editorialista satira) - 2009 Canale 5  Bellissima - 2010  Rai 1 Uno Mattina   (editorialista satira) - 2011  Italia 1  Zelig Off - 2012 Canale 5  Zelig Circus - 2013 Italia 1 Zelig 1 - 2014 Italia 1 Zelig 1

Radio

1990 (Rai 1) Via asiago tenda – 1991 (Rai 1) Una domenica da leoni – 1994 (Rai 1) Chicchi di riso – 1996 (Rai 1)  Chicchi di riso – 2002 (Rai 1) Ottovolante - 2005 (Rcf) Domani e’ tardi – 2011 (Rai 2) Ottovolante – 2012 (Rai 2)  Circolassimo – 2013 (Rai 2) Circolassimo. 

Ha detto (scritto):

- Il web è un contenitore o, se volete, un enorme cassonetto, a seconda di come ci navighi assomiglia alternativamente alla biblioteca nazionale o alla discarica di Malagrotta. Dovrebbe esserci di tutto ma spesso o non c’è o vai a capire dove cavolo lo hanno messo. Ci sono trucchi per risolvere i giochi della playstation, ci sono siti per vedere in segreto tutti i segreti del pentagono, ci sono siti per vedere le partite di calcio prima ancora di avere SKY.

- Ma diamo la zuffazione dell’inquinamento, dei verdi, del sole che ride, ma che c’avrà da ride? Dei gas di scarico, gas tossici, gas tritici, gas integrazione, gas metano, metanolo, metà prezzo all’osteria, e noi je dimo, e noi je famo, c’hai messo il gas e nun te pagamo.

- Il pentito vien mangiando: Antipasto antimafia. Del resto “il pentito vien mangiando”. E’ stato emesso un mandato di cottura. Ecco il menu’ pe mena’: antipasto antimafia, brusca, bruschetta e buscetta al pomodoro, brodo di carneficina. pizza, pizzini, pizza con funghi o pizza connection. Osso buco in fronte, fettina impalata. Per totuccio contorno: defunti porcini. Ma qui gatta cicoria, saltata in padella o saltata per aria. Il cuoco consiglia: asparaci, ma fallo moriri !! se ti chiedono tiramisù, lasciali giù, ecc…

- Giro d’italia. Due detenuti col permesso di partecipare alla competizione ciclistica sono andati in fuga a 20 km dall’arrivo, non li ha più visti nessuno! E il caso di dire quando lo sport è evasione.

Intervista

Come ti sei avvicinato al mondo dello spettacolo?

A scuola ho sempre partecipato alle recite e mi sono sempre mezzo in mezzo ad ogni avvenimento e anche ad ogni scherzo. Poi ho visto che in me questa cosa era molto presente, molto insistente e allora mi sono iscritto ad una scuola di teatro. Ho fatto la scuola di teatro e piano piano ho cominciato a lavorare.

Chi sono stati i tuoi maestri?

Sicuramente Gigi Proietti, che è quello che mi ha formato. Poi Renzo Arbore che mi ha lanciato televisivamente, poi il maestro Michele Guardì, con il quale sto lavorando adesso a “I fatti vostri”.

Come ti sembra il mondo della televisione che si fa adesso?

Adesso purtroppo non si fa più la televisione che si faceva 20 anni fa e il panorama televisivo è desolante e triste. A volte ci immergiamo nel nulla quando andiamo in onda.

La tua più grande soddisfazione artistica?

La mia più grande soddisfazione è quando lavoro bene. Quando sai che hai lavorato bene e onestamente, ti senti soddisfatto.

La critica più feroce?

La critica più feroce è sempre quella più costruttiva. C’è chi sa accusare il colpo e invece chi il colpo non lo accusa e si arrabbia. Io ho imparato tramite i grandi maestri che la critica è sempre costruttiva. Quindi quando arriva una critica feroce, che ti fa male e ti da delle note negative, anche se ingiusta, è sempre un momento di riflessione per migliorarsi.

Un tuo sogno artistico?

E’ quello di continuare a lavorare dando dei contenuti e cercando di essere quanto più possibile me stesso e dare un senso e aiutare il prossimo.

Parliamo di Roma. Com’è il tuo rapporto con la Città Eterna?

Il mio rapporto con Roma è delizioso. Io non vivrei in un’altra città se non Roma. E’ una città a dimensione uomo nonostante sia una metropoli molto grande. E’ vivibilissima e ha un clima fantastico. Oggi è una bellissima giornata, calda, un sole stupendo che ti fa apprezzare la giornata.

La cucina romana, ti piace?

Quella l’adoro. Mi piace molto anche cucinare.

I romani come li trovi?

I romani sono delle persone straordinarie, di un’accoglienza a tratti anche  imbarazzante. Sono molto gioviali, cortesi, positivi e se hai bisogno ti danno una mano. Sono delle belle persone.

Hai visto il film “La grande bellezza”?

Purtroppo non l’ho visto, perché stavo fuori Italia quel periodo in cui ha vinto.

Se tu avessi la bacchetta magica, cosa faresti per Roma?

Sicuramente eliminerei il traffico che è l’unica cosa negativa di questa città.