Tessa Gelisio (conduttrice e giornalista)        Milano 19.2.2014

                                              Intervista di Gianfranco Gramola

Una conduttrice simpatica, bella e dall’energia incredibile. Ha ricevuto molti premi per il suo impegno sociale nell’ambito della comunicazione a favore dell’ambiente. I suoi progetti futuri? Fare il direttore editoriale del periodico “Dimensione benessere” e un Blog sull’ecologia

Il suo sito ufficiale è www.tessagelisio.it e la sua e.mail tessa@tessagelisio.it

Tessa Gelisio è nata ad Alghero il 6 maggio 1977, ma è cresciuta a Rosignano Marittimo, in Toscana. E’ conduttrice televisiva, giornalista, autrice e Presidente dell'Associazione per la conservazione ambientale forPlanet Onlus. Dopo alcune partecipazioni a programmi tv come esperta di problematiche ambientali, debutta in televisione su Telemontecarlo nel 2001 con un programma dedicato al mondo marino, Blu & Blu. Nella successiva stagione televisiva 2001-2002 approda su LA7, con un nuovo programma di divulgazione scientifica Oasi, incentrato soprattutto su problematiche ecologiche e ambientali, per poi passare nel 2003 su Rai1 con il programma del sabato pomeriggio che porta alla scoperta delle meraviglie dell'Italia Italia che vai condotto insieme a Paolo Brosio. Nella stagione televisiva 2003-04 dopo una parentesi in Rai approda a Mediaset, su Rete 4, dove le viene affidato un nuovo programma dedicato al mondo marino Pianeta Mare, che l'ha portata al successo e che conduce ancora oggi. Dal 2003 al 2006 oltre a condurre il suo programma sul mare, sempre sulla stessa rete televisiva conduce quotidianamente "Solaris, il mondo a 360°", programma di divulgazione scientifico-culturale. Oltre ai suoi programmi quotidiani nel 2007 dal duomo di Reggio Calabria conduce in prima serata su Rete 4, nel giorno di Natale, il "Concerto di Natale 2007" in cui hanno partecipato Albano, Ivana Spagna e tanti altri. Il 12 ottobre 2008 sempre alla sera su Rete 4 conduce da Petra in Giordania "Tributo a Luciano Pavarotti", una manifestazione molto importante di beneficenza in onore del grande tenore italiano Luciano Pavarotti appena scomparso, alla quale hanno partecipato artisti dal calibro di Zucchero, Andrea Bocelli, Sting, Laura Pausini, Jovanotti, Placido Domingo, Josè Carreras. Nell'estate 2010 in prima serata su Rete 4 conduce 4 puntate di “Life-Lo spettacolo della natura”, programma che propone una serie di documentari sulla natura realizzati dalla BBC. Il 27 giugno 2011 partecipa della manifestazione in onda su Rete 4 "Sfilata d'amore e moda" Sempre in estate nel 2011 conduce sulla stessa rete, 6 puntate di "Lo spettacolo della natura", un programma che come quello dell'estate precedente trasmette vari documentari sulla natura sempre realizzati dalla BBC. Dalla stagione televisiva 2011-2012 conduce all'interno di Studio Aperto, tg di Italia 1, la rubrica di cucina “Cotto e Mangiato”. Nel novembre 2012 conduce "Lo spettacolo della natura", Rete 4. A capodanno 2013 conduce su Italia 1 "Capodanno on ice".

L'impegno ambientalista

Incomincia l'attività di ecologista da giovanissima militando in diverse associazioni ambientaliste (WWF, Amici della Terra, Legambiente) e centri per la tutela di specie selvatiche. È fondatrice e attuale presidente dell'Associazione ambientalista forPlanet, che raccoglie fondi per patrocinare progetti di recupero e preservazione di habitat a rischio. L'associazione sviluppa anche direttamente i progetti di conservazione ambientale per contrastare il continuo deterioramento degli ecosistemi naturali e promuove pratiche e prodotti che mirano ad uno sviluppo sostenibile della società. Gli ecosistemi tutelati da forPlanet sono le foreste tropicali. Le vengono inoltre concessi diversi riconoscimenti per il suo impegno sociale nell'ambito della comunicazione a favore dell'ambiente. Nel 2003 riceve la targa d'argento "Premio per la Terra", riconoscimento ispirato alla campagna mondiale della Carta della Terra, nel 2004 "Oscar per l'ambiente", nel 2005 "Premio Satiro d'oro" per l'impegno a favore dell'ambiente, nel 2006 "Premio Il Campione" per la comunicazione a favore dell'ambiente; nel 2007 "Premio Immagini dal Mare" per la migliore conduzione e miglior programma, sempre nel 2007 "Premio Carife Ambiente" e "Premio Giornalismo Kiwanis" per la comunicazione a favore dell'ambiente; 2013 " Premio Rossana Maiorca" alla carriera.

Libri

Le ricette di Pianeta Mare (2008) – Guida alle località di Pianeta Mare” (2008) - Guida del diportista ecologico (2008) - Le ricette di Pianeta Mare II volume (2008) - Guida ai Green Jobs (2009) - La cucina del mare (2009) - Risparmiare in casa (2011) - Risparmiare in cucina (2011) - Le immersioni più belle d’Italia (2011) - Le ricette di Pianeta Mare (2011) - Risparmiare in shopping (2012) - Risparmiare in viaggio (2012) - Gli appunti di Cotto e mangiato (2012) - Guida ai green jobs: seconda edizione (2012) - Le ricette di Cotto e mangiato (2012) - Le nuove ricette di Pianeta Mare (2013) – Ecocentrica (2013) - Guarda che ricette! - il nuovo ricettario di Cotto e mangiato (2013).

Ha detto:

- Sono fortunata: sono felicemente fidanzata. E ogni tanto mi immagino nei panni di madre”

- Non ho mai capito come mai l'uomo, l'animale più intelligente del pianeta, sia così sciocco da distruggere giorno dopo giorno il pianeta grazie al quale vive.

- Quel che conta è capire che per avere un profilo ecologico non serve ne essere ricchi (spesso, anzi, si risparmia) ne fare grosse rinunce. Possiamo mantenere la stessa qualità di vita nel pieno rispetto dell'ambiente. Basta volerlo.

- Se venite a casa mia e guardate nel frigo non troverete nulla che non sia bio. Tranne la Nutella e certe orride merendine “chimiche” cui il mio fidanzato non riesce a rinunciare.

- Sin da piccola in televisione ho guardato quasi solamente documentari. E poi ho avuto la fortuna di crescere in campagna vicino al mare perciò sono vissuta sempre in una casa paragonabile ad uno zoo per i tanti animali che c’erano.

- Sono cresciuta a pane e Piero Angela

Curiosità

- Tessa è esperta di ecologia e comunicazione ambientale.

- Come giornalista scrive di ecologia e tematiche sociali legate all'ambiente.

Intervista

Mi puoi dire l’origine del tuo nome? Tessa, sembra un nome mitologico.

Sul mio nome ci sono varie teorie. Su un libro ho letto che deriva da Contessa, altri da Teresa o Tessaglia. E’ comunque un nome toscano. A Milano Tessa è un cognome. C’era anche un poeta famoso, Delio Tessa.

Pensavo qualcuno in famiglia con quel nome.

No! I miei genitori sono persone molto originali quindi lo conoscevano perché avevano vissuto in Inghilterra e poi, essendo mia madre toscana, si vede che ogni tanto l’aveva sentito in giro ed evidentemente era piaciuto. 

Mi puoi raccontare brevemente in tuo percorso televisivo?

Sembra che non c’entri nulla ma io in realtà ho iniziato il mio percorso professionale come volontaria nel centro di recupero di animali selvatici e varie associazioni ambientalistiche. Dopodiché ho iniziato a scrivere di problematiche ambientali e sono diventata giornalista, poi ho iniziato ad andare ospite nelle trasmissioni televisive per parlare di questo. E da lì poi è nato tutto. Ho iniziato con Telemontecarlo  dove cercavano una subacquea esperta di tematiche ambientali, poi LA 7 e quindi la Rai e poi Mediaset. Diciamo che la mia passione per l’ambiente, per la natura si è trasformato in lavoro.

Pianeta Mare - Cotto e Mangiato: Quale di queste due trasmissioni ti ha dato maggior soddisfazione (più notorietà)?

Sono soddisfazioni completamente diverse. Sicuramente dal punto di vista personale ti arricchisce di più Pianeta mare, perché viaggi e incontri tante persone. Dal punto di vista della comunità sicuramente Cotto e mangiato, perché registro a casa mia, mi dedico ad una passione ed  è più domestico.

Oltre a conduttrice sei anche giornalista…

Si! Ma mi sono tolta dall’Ordine dei giornalisti, perché non faccio attività giornalistica e quindi non aveva senso avere tutti i vincoli di un giornalista.

Però ho letto che scrivi ancora su qualche giornale?

Non tantissimo. Anche perché sono molto impegnata come editorialista, piuttosto che come conduttrice.

Ma in quale di queste due professioni ti senti più a tuo agio?

Sicuramente come conduttrice. Anche perché ho sicuramente più risultati. Chiaramente se la mia vita fosse andata magari in maniera diversa, adesso sarei una reporter d’assalto.

Libri, Tv, articoli, ecc...Come riesci a fare tutto questo e dove trovi l’energia?

Pensa che adesso sono le 20 e ne ho ancora per due ore. Lavoro parecchio e sono sempre super impegnata. L’energia la trovo nella passione, per cui alla fine è un piacere immenso. 

Qual è il segreto del tuo successo, Tessa?

Dovresti chiederlo agli altri (risata). Una cosa che mi dicono spesso e che viene apprezzata molto è la mia spontaneità.

Com’è nato il tuo impegno ambientalista.

E’ nato un po’ con me, sicuramente da una sensibilità innata, che secondo me, hanno la maggior parte dei bambini. Anche dai miei genitori, ambientalisti, che mi hanno sempre parlato di tematiche ambientali e mi hanno fatto partecipare fin da quando ero bambina ai movimenti ambientalisti, quando all’epoca erano veramente in pochi. Sicuramente hanno coltivato una passione che era uguale alle mie corde.

Secondo te, perché nelle nostre scuole non fanno l’ora dell’ecologia, una materia molto importante?

Forse perché siamo delle capre. Lo dico senza offendere le capre.

Al supermercato siamo sommersi da vaschette di plastica, di polistirolo, sacchetti di nylon e di carta. Una volta a casa, mezza roba sono immondizie. Basterebbe rifiutare le vaschette, no?

Certo! Non ci si fa caso a questo. Io lo vedo per esempio anche in farmacia. Ti danno la medicina in un sacchetto talmente piccolo che poi non servirà a nulla, per cui è proprio un abitudine sbagliata. Però questo penso sia legato al fatto che non ci pensiamo.

Ma i tuoi genitori che futuro sognavano per te?

Ma, secondo me non sognavano nessun futuro in particolare per me. Devo dire la verità, sono stata fortunata ad avere due genitori meravigliosi. Tra le cose positive che hanno è quella di non avermi mai incanalato in una loro aspettativa. La loro unica aspettativa per me è che io fossi felice.

Il mondo della televisione era come te lo immaginavi o ti ha un po’ deluso?

Sicuramente è meglio di quanto mi aspettavo. Mi dicevano che era un mondo di squali, in realtà ho trovato una specie di famiglia. Poi ci sono delle persone corrette e quelle meno corrette, come in qualsiasi settore. In generale è un mondo meno sporco di quanto si possa pensare da fuori.

Hai mai fatto delle gaffe?

Tantissime (risata). Su “Striscia la notizia” sono la più quotata, perché ne faccio in continuazione (risata). Comunque è facile fare delle gaffe, perché sono riprese come se fossi in diretta,  tutto di corsa e come da copione si può sbagliare. Perché succede che dica tante cose in maniera estremamente spontanea, un po’ buffe.

La popolarità ha dei vantaggi e degli svantaggi. Fra gli svantaggi c’è lo stalking. Molti Vip ne sono vittime. A te è successo?

Si! Purtroppo si. Come giustamente hai detto molte persone che fanno questo mestiere ne sono vittime. L’unica cosa è rivolgersi alla Polizia.

Ho letto che hai ricevuto anche dei Premi. A chi li hai dedicati?

A nessuno. Li ho apprezzati e me li sono goduti.

A chi vorresti dire grazie?

Sicuramente ai miei genitori. E a mia nonna.

Hai dei progetti professionali?

Sto realizzando due cose: la prima è che sono diventata Direttore Editoriale di “Dimensione benessere” e quindi  firmerò il primo numero che esce la prossima settimana. Questa è la cosa più impegnativa che ho fatto ultimamente, perché non ero mai stata direttore di una testata. Ma sono sicura che sarà una bellissima avventura. La seconda cosa è che sto partendo con un Blog sull’ecologia.

Hai mai fatto delle scelte di cui poi ti sei pentita?

No! Sinceramente no. Il pentimenti non è un sentimento in cui mi trovo. Al limite ho pensato “Avrei fatto meglio a non farlo”, ma arrivare pentirmi, no. Anche perché tutte le scelte che ho fatto le ho fatte in maniera consapevole.